LUCRARE CON CARTE FALSE SUI MIGRANTI NON E’ TRUFFA NE’ PECULATO! Tolti 12 anni di Pena all’Ex Sindaco di Riace Mimmo Lucano in Appello

LUCRARE CON CARTE FALSE SUI MIGRANTI NON E’ TRUFFA NE’ PECULATO! Tolti 12 anni di Pena all’Ex Sindaco di Riace Mimmo Lucano in Appello

1.848 Views

introduzione di Carlo Domenico Cristofori

Da ormai qualche mese la redazione di Gospa News ha preso la decisione accuratamente ponderata di non scrivere più sul fenomeno dei migranti che rappresenta una delle tante attività di distrazione di massa del Governo della premier Giorgia Meloni per evitare che l’opinione pubblica faccia i conti della spesa…

Coi rincari dei mutui conseguenza delle folli politiche usurai della Canca Centrale Europea, del conseguente rincaro del costo della vita, dal taglio di sussidi vitali per sacche sociali disagiate come la soppressione del Reddito di Cittadinanza per poter finanziare le campagne vaccinali con sieri genici mRNA pericolosi e troppo spesso letali, dalla mancata abolizione delle accise sui carburanti per fornire aiuti militari all’Ucraina e in costante aumento a causa del boomerang delle sanzioni sul petrolio alla Russia.

SHOW FARSA SUI MIGRANTI PER CELARE GREAT RESET UE. Immigrati in Fuga da Guerre NATO usati per Distrarre dal Complotto BCE sui Mutui

Non ci occupiamo di migranti anche perché il fenomeno è stato esacerbato e continua ad esserlo dalle guerre volute dalla NATO, e sostenute dall’Italia, in Africa e in Medio Oriente nonché dalle sanzioni assassine che ancora strangolano paesi come la Siria dopo 12 anni di guerra civile e un terremoto devastante.

Non ci occupiamo di migranti perché il governo blatera leggi, leggiastre e leggine ma non sembra voler affrontare la sfida con la Mafia Nigeriana che è subentrata a Cosa Nostra e Alla ‘Ndrangheta nella gestione della manovalanza del crimine nel traffico delle droga, della prostituzione e degli esseri umani.

“DOPO 12 ANNI DI GUERRA E IL TERREMOTO BASTA SANZIONI SULLA SIRIA”. Il Grido Straziante delle Monache Cistercensi Italiane ad Azeir

Ma come al solito esistono eccezioni che confermano questa regola di non seguire le sirene mediatiche su un fenomeno che nessun governo vuole davvero affrontare con misericordia verso i veri profughi e pugno di ferro contro i mafiosi…

La sentenza di Corte d’Appello che ribalta la sentenza di primo grado e consentirà all’ex Sindaco di Riace, Domenico Lucano, di non fare un giorno solo di galera grida vendetta davanti alla giustizia. Sancisce la legittimazione a lucrare con carte false sul favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e restare impuniti, se si è di area rossa come molte toghe. Sotto riportiamo un articolo sul caso giudiziario.

“MIGRANTI, EX SINDACO DI RIACE IN ASSOCIAZIONE PER DELINQUERE”. La Dura Condanna a 13 anni di Lucano umilia la Cassazione che lo Liberò. E il PD che lo Difese

Secondo el prime indiscrezioni sulla sentenza sarebbero venute a cadere le gravissime accuse di associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e al peculato (appropriazione indebita commessa da un pubblico ufficiale nell’esercizio delle sue funzioni).

Mentre l’abuso d’ufficio era già implicitamente decaduto con la modifica legislativa della riforma Nordio che aveva abrogato tale reato dal Codice Penale.

NWO CONTRO L’ITALIA – 8. NORDIO SALVA ARCURI! Cancella Abuso d’Ufficio e GRAZIA tutti i Funzionari degli Illeciti Covid e Lockdown

Giudice contro le leggi di Stato e i Migranti Scappano

L’impudenza con cui la giudice del tribunale di Catania Iolanda Apostolicoal centro di una polemica per la partecipazione nel 2018 a una manifestazione pro migranti e la contestazione dei poliziotti – continua a non convalidare i trattenimenti nel centri di permanenza per i rimpatri (CPR) assume i contorni di una politica giudiziaria che travalica ogni potere dello Stato e ogni legge di esso.

Due screenshot del video sulla giudice apostolico trasmesso da RAI 1

Ma nei suoi confronti non è stato preso ancora alcun provvedimento disciplinare mentre la Procura Generale della Corte di Cassazione fu solerte nel rispondere alle polemiche sollevate dal Ministro della Giustizia Carlo Nordio sulla giudice Susanna Zanda del Tribunale di Firenze che fece l’enorme affronto al sistema PRO-VAX della presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen, di Bill Gates e delle Big Pharma partner del Ministro della Salute Orazio Schillaci, di denunciare alla Procura della Repubblica di Roma i casi dei vaccinati morti a seguito di gravi reazioni avverse.

Evidentemente i migranti sono, come da noi sostenuto, solo una battaglia di facciata per distrarre i media di mainstream.

DENUNCIO’ LE MORTI DOPO VACCINI COVID: GIUDICE ZANDA NEL MIRINO. Nordio Istiga Azione Disciplinare al PG voluto da Mattarella

Apostolico, immortalata mentre gesticola contro i poliziotti, oggi non ha convalidato i trattenimenti nei CPR di Pozzallo disposti dal questore di Ragusa nei confronti di quattro migranti tunisini. il secondo provvedimento in tal senso della magistrata finita nella bufera dopo la pubblicazione di un video in cui era stata filmata mentre protestava contro la decisione dell’allora ministro dell’interno Matteo Salvini di non far sbarcare in porto 150 profughi. Domenica scorsa un altro giudice di Catania non aveva convalidato sei trattenimenti.

«Una decisione che getta altra benzina sul fuoco delle polemiche. Soprattutto perché – è notizia di ieri – i primi quattro migranti rimessi in libertà dall’ordinanza di Apostolico del 29 settembre, nelle scorse ore, si sono visti rifiutare la loro richiesta di protezione internazionale. Nessun diritto d’asilo, dunque: i migranti possono essere rimpatriati. Il problema è che, nel frattempo, pare che i quattro si siano resi irreperibili. Non sono più a Pozzallo, insomma» scrive il Messaggero.

Un’agevole Tassa per liberare i Migranti a Favore della Mafia

In mezzo a questo marasma politico e giudiziario il governo si è distinto per l’adempimento a una disposizione europea (ignorato quando si trattò di confermare il Reddito di Cittadinanza presente n tutti i 26 paesi UE) che servirà a dare una corsia privilegiata agli immigrati aiutati dalla Mafia Nigeriana o dalle organizzazioni terroristiche.

REDDITO DI CITTADINANZA: SCHIAFFO UE ALLA MELONI. Infrazione dell’Italia per i Migranti. Che Salveranno gli Italiani Poveri

Una garanzia finanziaria di quasi 5mila euro dovrà essere versata dal richiedente asilo che non vuole essere trattenuto in un Centro fino all’esito dell’esame del suo ricorso contro il rigetto della domanda.

La prevede un decreto del ministero dell’Interno pubblicato il 23 settembre 2023 in Gazzetta Ufficiale che fissa a 4.938 euro l’importo che deve garantire al migrante, per il periodo massimo di trattenimento (4 settimane), “la disponibilità di un alloggio adeguato sul territorio nazionale; della somma occorrente al rimpatrio e di mezzi di sussistenza minimi”.

MAFIA NIGERIANA – 3. I Veri Padroni dei Migranti in Fuga dalle Guerre NAT0. Tratta dalla Libia “protetta” dai Jihadisti Turchi

La disposizione si applica a chi è nelle condizioni di essere trattenuto durante lo svolgimento della procedura alla frontiera e proviene da un Paese sicuro. Allo straniero, si legge, “è dato immediato avviso della facoltà, alternativa al trattenimento, di prestazione della garanzia finanziaria”.


Mimmo Lucano condannato a un anno e sei mesi in Appello: ribaltato il primo grado

di Francesca Galici – pubblicato in origine su Il Giornale

Tutti i precedenti articoli di Gospa News sono stati inseriti a posteriori per attinenza con la vicenda trattata 

Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace che era a processo per associazione per delinquere, truffa, peculato, falso e abuso d’ufficio, è stato condannato in appello a un anno e sei mesi di reclusione, con pena sospesa, contro la richiesta della Procura generale di 10 anni e 5 mesi.

In primo grado, per lui la condanna da parte del tribunale di Locri era stata di 13 anni e 2 mesi di carcere. Dalla lettura del dispositivo emerge che la Corte ha assolto Lucano dai reati più gravi. La Corte ha assolto tutti gli altri 17 imputati, che invece erano stati condannati in primo grado.

l’opinione – LA GIUSTIZIA MUORE A RIACE

Una condanna leggera per l’ex sindaco, alla quale la Corte d’appello di Reggio Calabria, presieduta da Elisabetta Palumbo, è giunta dopo 7 ore di camera di consiglio.

Le motivazioni ancora non sono state rilasciate ma è evidente che la sentenza sia stata completamente ribaltata in appello, con una decurtazione di 12 anni rispetto al primo grado. Lucano è finito alla sbarra nell’ambito del processo Xenia su presunte irregolarità nella gestione dei progetti di accoglienza dei migranti nel Comune di Riace e l’unico reato che gli è stato contestato dal tribunale di Reggio Calabria è di falso in relazione a una delibera del 2017.

ONG & TRATTA DEI MIGRANTI: Tribunale di Catania archivia 7 Denunce degli Avvocati di Civitas. Il Caso all’Aja

Il più grave dei reati che chi venivano ascritti prima della decisione della Corte d’appello era quello di essere il promotore di un’associazione a delinquere finalizzata alla gestione illecita dei fondi destinati ai progetti Sprar e Cas dei migranti.

Ma per il nuovo tribunale, il reato non sussiste. Il vicecapogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Alfredo Antoniozzi, saputo l’esito della camera di consiglio, ha commentato: “A Mimmo Lucano auguro che la Cassazione cancelli anche la condanna residua ma lui è colpevole politicamente di avere proposto un modello di accoglienza insostenibile“.

TUTTI I PECCATI DEL SINDACO DI RIACE

Per il deputato di FdI, infatti, la condanna di primo grado è stata sproporzionata ma “quello che non si può assolvere è un modello politico del tutto sbagliato, insostenibile e peraltro all’epoca promosso dal Pd che, successivamente, fece finanche finta di conoscere l’ex sindaco di Riace. Se nel suo paese, dopo di lui, è stato eletto un sindaco leghista significa che quel tipo di integrazione era imposta e non accettata“.

di Francesca Galici – pubblicato in origine su Il Giornale

“Ha strumentalizzato l’accoglienza…”: le motivazioni della condanna a Mimmo Lucano

Bibbiano come Riace: grazie alla Cassazione tra Angeli e Demoni il PD brinda a tarallucci e vino

GREAT RESET: LAGARDE, WEF, BCE & FMI PRONTI A “REGALARE” GLI STATI A BLACKROCK: Diabolico Piano RST sul Debito Pubblico

AL VIA LA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE CON DOPPIA LICENZA DI UCCIDERE! Mix Pericoloso mRNA Covid + AntiFlu. BionTech : “Combinazione non Testata”

CARO BENZINA: MELONI & CO. USURAI DI STATO! Prezzi alle Stelle per le Guerra in favore della Lobby Armi e contro gli Italiani Poveri

MINISTRO SCHILLACI SPECULA SU BIG PHARMA FINANZIATA DA GATES. €700mila Investiti in Biomediche USA che Testano anche Vaccini DNA Covid

(Visited 342 times, 4 visits today)

Carlo Domenico Cristofori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *