DENUNCIO’ LE MORTI DOPO VACCINI COVID: GIUDICE ZANDA NEL MIRINO. Nordio Istiga Azione Disciplinare al PG voluto da Mattarella

DENUNCIO’ LE MORTI DOPO VACCINI COVID: GIUDICE ZANDA NEL MIRINO. Nordio Istiga Azione Disciplinare al PG voluto da Mattarella

145.098 Views

“Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che rassomigliate a sepolcri imbiancati: essi all’esterno son belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putridume. Così anche voi apparite giusti all’esterno davanti agli uomini, ma dentro siete pieni d’ipocrisia e d’iniquità”.
Gesù Cristo – Vangelo di San Matteo Apostolo ed Evangelista (Mt. 23, 27-28) – Sacra Bibbia


Nell’immagine di copertina una foto dell”inaugurazione dell’anno giudiziario alla Corte di Cassazione con il Ministro della Giustizia Carlo Nordio, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Procuratore Generale Luigi Salvato che ha avviato un’azione disciplinare contro la giudice Susanna Zanda

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

In un’inchiesta di Gospa News pubblicata anche nella sezione internazionale in Inglese e poi rilanciata sul sito americano Veterans Today definimmo una “sentenza bomba” quella della giudice Susanna Zanda della seconda sezione Civile del Tribunale di Firenze.

Quell’atto giudiziario in cui respingeva il ricorso degli Ordini dei Medici per la sospensione di una psicologa non vaccinata non era importante solo per questa coraggiosa dimostrazione di volontà di fare giustizia contro un’imposizione di vaccinazione obbligatoria lesiva dell’articolo 32 della Costituzione Italiana, poi non rilevata dalla Consulta in quanto vergognosamente politicizzata dagli stessi partiti che avevano imposto tale obbligo: con ogni probabilità per fare felice il loro amico Bill Gates e le Big Pharma che aleggiano in tutti i pericolosi progetti di laboratori batteriologici progettati in Italia.

CHI INDAGA SUI VACCINI COVID PERICOLOSI FINISCE SOTTO INCHIESTA! Caso Zanda in Italia, Impeachment per l’AG Paxton negli USA

E non era esplosiva nemmeno per le importanti motivazioni del suo giudizio, argomentato con ricerche mediche pubblicate dalle più autorevoli riviste scientifiche mondiali, sull’inefficacia e pericolosità dei sieri genici sperimentali a mRNA ammesse dalla stessa Pfizer attraverso la testimonianza di una dirigente davanti al Parlamento Europeo e dai suo “Safety Data Sheets” in cui è stato scritto grosso come una casa: “tossicologia non studiata a fondo”.

Quella sentenza fu una vera bomba soprattutto perché, con acume e intraprendenza giudiziaria, trasmise ufficialmente gli atti alla Procura della Repubblica di Roma affinché indagasse «per gli eventi avversi e i morti e le numerose criticità evidenziate e per il fatto che la campagna vaccinale prosegue ed è stata recentemente perfino estesa ai neonati dai sei mesi in su, senza alcuna sperimentazione».

Sentenza Bomba! MORTI DOPO I VACCINI: TRIBUNALE MANDA GLI ATTI IN PROCURA. Per Rischi di Tumori e Danni al Sistema Immunitario

Il Procuratore Generale della Corte di Cassazione Luigi Salvato invece di prestare attenzione allo scottante fascicolo sui morti ammazzati dai vaccini Covid, forse per non contraddire il plauso pubblico fatto alle Big Pharma dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che non si degnò nemmeno di dare risposta all’accorato appello dei vaccinati danneggiati abbandonati dallo Stato nelle costose cure a lore spese, ha addentato cavilli da iper-burocrate per istruire un procedimento disciplinare contro la dottoressa Zanda.  

Il PG Salvato, è stato «nominato a maggioranza il plenum del Consiglio Superiore della Magistratura, in una seduta presieduta per l’occasione dal Capo dello Stato» come riportò Il Fatto Quotidiano del 23 giugno 2022 (link in calce all’articolo) notando la presenza di Mattarella che è di diritto anche Presidente del CSM ma delega la rappresentanza quasi sempre al suo vice.

SOS A MATTARELLA DA 670 DANNEGGIATI DAI VACCINI. Comitato ASCOLTAMI: “Nessuna Risposta da Sanità e Quirinale”

L’EMAIL INCRIMINATA: “NO AL VACCINO E ALLA RIPROGRAMMAZIONE DELL’UOMO”

Nel provvedimento si contestano le presunte violazioni nell’adempimento dell’obbligo del Green-Pass che la giudice del Tribunale di Firenze motivò ai suoi superiori con considerazioni etiche ben argomentate in una email di fuoco ora oggetto di contestazione:

«Si profondeva in considerazioni in cui affermava, tra l’altro, che la vaccinazione costituiva “un danno” e “non uno strumento di promozione della salute”, con la conseguenza che “la legge istitutiva del green-pass andava doverosamente disapplicata perché non si può continuare a sopprimere i diritti inviolabili dell’uomo e non si può sovvertire la gerarchia delle fonti”, che “l’opera di Dio è perfetta e la riprogrammazione dell’uomo che vuole scimmiottarla non può che essere imperfetta e dannosa”».

Parole degne di un’eccelsa bioetica e certamente condivise da quel 15 % per cento di Italiani che non si sono fatti inoculare alcuna dose rischiando multe e perdita del lavoro, il 32 % che ha rifiutato la terza, e quasi il 90 % che non si è sognato di fare la quarta… (dati RAI NEWS dicembre 2022 – link in calce all’articolo)

VACCINI COVID: MIGLIAIA DI MORTI PER DANNI NEUROLOGICI E CEREBRALI. Dati e Studi Shock: Spike, Patogena come Bio-Arma, nel Cervello di Trivaccinato Morto

Nell’email “incriminata” si fa poi riferimento a una visione ben consapevole dei piani del Nuovo Ordine Mondiale confermati dal protocollo da dittatura sanitaria del Trattato Pandemico annunciato dall’OMS. Ma lo fa svelando anche la sua fede cristiana:

«Soltanto “il Potere giudiziario — come ultima spiaggia, può riportare la società al benessere, all’unione sociale, alla solidarietà e serenità, ripristinando le libertà violate”, dovendo essere contrastato “un modello di società plutocratica e tecnocratica senza democrazie e libertà […] secondo i progetti assurdi dichiarati e scritti ed effettivamente portati avanti dal transumanesimo anticristico che sta avanzando, con organizzazioni planetarie ben strutturate, presenti anche in Italia con migliaia di iscritti…».

VACCINI & GRAFENE – 7. Folle Progetto UE con NanoParticelle per un’Immunità “Transumanista”: Rischi Tumori come nei Sieri Covid

Alla luce di ciò, prima di entrare nel merito delle “contestazioni scientifiche” sulla pericolosità dei vaccini oggetto della messa sotto accusa della magistrata fiorentina, è per noi doveroso esaminare qual è il grado di indipendenza della magistratura italiana dai conflitti d’interessi… 

I PROCURATORI INDULGENTI SUI GIUDICI DEL PALAMARA-GATE

Visto che il tema odierno è proprio un’azione disciplinare contro una toga non è ozioso o poco attinente rammentare che il PG Salvato è stato il sostituto Procuratore Generale aggiunto della Cassazione quando era PG Giovanni Salvi, andato in pensione il 9 luglio 2022.

Il dottor Salvi riuscì a limitare i danni nei procedimenti disciplinari aperti dal CSM sulla corsa alle raccomandazioni dei giudici coinvolti nelle chat del PalamaraGate respingendo 127 testimoni su 133, tra cui un consigliere del Quirinale, chiamati a deporre dalla difesa dell‘ex magistrato e componente del CSM Luca Palamara.

Del caso si occupò anche il comitato esecutivo centrale del’Associazione Nazionale Magistrati che, come ben dettagliato dalla giornalista Giulia Merlo sul quotidiano Domani (link in calce all’articolo), aprì una «discussione sui procedimenti disciplinari aperti dal Pg della Cassazione con l’obiettivo di verificare “l’efficacia, l’uniformità dei criteri di giudizio adottati e le prospettive di riforma”».

PALAMARA-GATE -10. LA VENDETTA DEL PM RADIATO. Veleni su CSM e Procuratore Generale “raccomandato” dall’ex PD Legnini. La sintesi dei magistrati controcorrente

«La richiesta di affrontare questo tema è arrivata dai gruppi Articolo 101 e Autonomia & Indipendenza, che erano stati molto critici nei confronti delle circolari di Salvi in materia di autopromozione. In particolare secondo Articolo 101, proprio le scelte gestionali di Salvi avevano ridotto gli spazi per esercitare l’azione disciplinare, archiviando alcune condotte come “inopportune” ma non censurabili, salvando così moltissimi magistrati da conseguenze» scrisse Domani.

Una foto di repertorio con Luigi Salvato, allora Sostituto Procuratore Generale, e Giovanni Salvi, fino al 9 luglio 2022 Procuratore Generale della Corte di Cassazione

«Anche dal sindacato delle toghe potrebbe arrivare un attacco alla gestione Salvi, proprio a pochi giorni dal suo addio definitivo alla toga. Un attacco che, indirettamente, toccherebbe anche Salvato, che si insedierà dopo l’addio di Salvi ma che in questi anni è stato il suo braccio destro, condividendo con lui le decisioni: la circolare che escludeva l’autopromozione dagli illeciti disciplinari, infatti, porta anche la sua firma» concludeva la giornalista Merlo.

Avete capito bene… Il PG che sta facendo le pulci alla dottoressa Zanda sul Green-Pass usò il guanto di velluto per gli intrighi tra Palamara e giudici che cercavano raccomandazioni politiche per fare carriera!!!

INTRIGO TRA PM, RENZI E BIG PHARMA

L’ex PM Palamara, depositario di grandi segreti sulle nomine dei dirigenti delle Procure d’Italia, nei giorni scorsi ha patteggiato una pena di un anno di reclusione con la condizionale (quindi sospesa), grazie al fatto che la Procura di Perugia competente per giurisdizione sulle toghe romane, ha magicamente trasformato in “traffico di influenze” il ben più grave reato di “corruzione in atti giudiziari” per regalie ricevute da Palamara dall’ex ufficiale dell’Esercito Italiano Fabrizio Centofanti, premiato dal Quirinale (presidente Ciampi) per la sua Missione NATO Joint Gaurdian in Kosovo come Capo Cellula Pubblica Informazione del Contingente militare italiano.

Chi guida la Procura perugina?

PALAMARA SENZA GALERA COME SPERANZA. Magistratura Italiana NON SA PUNIRE i Criminali in Atti Giudiziari e Sanitari

 

Raffaele Cantone che dal 2011 fu componente della Commissione che elaborò le prime proposte anticorruzione del Governo di Mario Monti (poi nominato Commissione pan-europea dell’OMS durante la pandemia), da cui scaturì la Legge Severino che servì alla sinistra per far decadere da senatore il principale avversario Silvio Berlusconi.

Ma nel 2014 il magistrato fece un enorme salto di qualità diventando come presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione ANAC su indicazione dell’allora premier e segretario PD Matteo Renzi ed acclamazione del Parlamento forte della maggioranza Dem.

«L’incarico all’Anac ha una fortissima connotazione politica, una connotazione che si è perfino accentuata, almeno quanto alla sua apparenza, quando per più volte Cantone è stato indicato come possibile premier della nuova compagine governativa».

E’ quanto dichiarò nel giugno 2020 l’ex PM antiMafia Nino Di Matteo, quando divenne consigliere del CSM e si trovò davanti la nomina di Cantone quale nuovo Procuratore di Perugia,  ricordando anche davanti al Plenum che quell’incarico derivava «da una delibera del Consiglio dei Ministri» .

PALAMARA-GATE – 2. Al PM scelto da MONTI e RENZI l’inchiesta sulle TOGHE ROSSE del “Cerchio Magico” PD. Inciucio M5S, FI e LEGA al CSM

Renzi, invece, si era dato da fare a portare avanti il progetto pilotta dei 10 vaccini obbligatori in età scolare di Gates ed Obama che consentì ai laboratori toscani della Big Pharma londinese GSK, amministrata da una CEO di Microsoft, di fare affari d’oro sui vaccini pediatrici che diventò legge con il Decreto Lorenzin, varato dal Governo di Paolo Gentiloni dopo una visita a Palazzo Chigi di George Soros, e poi difeso in Corte Costituzionale dal giudice Marta Cartabia, poi divenuto Ministro della Giustizia nel Governo Draghi che impose i vaccini Covid obbligatori a varie categorie professionali e agli over50.

RENZI “SCEICCO D’ARABIA” DOPO I VACCINI AI BAMBINI. Consulenza d’Oro dai Sauditi: Partner di GSK e Sponsor del “Decreto Lorenzin”

Mentre lo stesso Renzi, al termine del suo mandato, si guadagnò un ruolo ben retribuito da consulente sanitario nel Regno dell’Arabia Saudita che fu uno dei 3 sponsor di quel piano di immunizzazione globale della Global Health Security Agenda anche in virtù dei grandi investimenti di GSK nel paese islamico.

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE DOPO L’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

Alla luce di tutti questi macroscopici conflitti d’interessi sembra un’inquietante coincidenza che il procedimento disciplinare contro la dottoressa Zanda, rea di criticare i sieri genici mRNA tra cui il più diffuso è quello di Pfizer, partner di GSK nella Joint Venture Customer HealthCare (poi divenuta Haleon), sia scattato pochi giorni dopo l’interrogazione parlamentare di un uomo di Renzi come ha ben ricostruito ByoBlu in un reportage (link in calce all’articolo).

LA TRIADE DEI VACCINI. Intrighi Miliardari tra GSK, PFIZER, NOVAVAX con Lobby Sioniste, Gates, Biden & BoJo

«Il procedimento disciplinare a carico di Susanna Zanda sembra quasi un caso di ritorsione professionale, ed è impossibile non notarne le sfumature politiche, anche perché il suo caso è stato oggetto di una interrogazione parlamentare» ha scritto Elisabetta Barbadoro sul network televisivo di contro informazione.

Il documentodi avvio dell’azione disciplinare da parte della procura della Cassazione è stato protocollato il 17 maggio scorso, il giorno precedente il ministro della giustizia Carlo Nordio aveva risposto a un quesito del senatore di Italia Viva Ivan Scalfarotto, che chiedeva se il ministro ritenesse “i comportamenti della Zanda conformialla normativa vigente e quali iniziative di propria competenza intenda intraprendere a tutela dell’onorabilità e della reputazione della magistratura”.

NWO CONTRO L’ITALIA – 6. La Ministra dei Vaccini Obbligatori (ai sanitari) ne impose 10 ai Bimbi da Giudice. All’ombra di Napolitano & Soros

«Nella risposta di Nordio, arrivata il 16 maggio e verbalizzata il giorno successivo, si legge che risultano individuabili nella condotta tenuta dalla dottoressa Susanna Zanda comportamenti astrattamente suscettibili di rilievo disciplinare, meritevoli di approfondimento. Poche ore dopo è stato emesso dalla procura generale della Cassazione l’avviso dell’azione disciplinare nei confronti della giudice. Una strana coincidenza temporale» aggiunge Byoblu che poi si sofferma su una precedente sentenza della magistrata che costrinse Renzi a pagare le spese a pagare le spese al giornalista Marco Travaglio, che era stato querelato per diffamazione dal leader di Italia Viva.

I PROGETTI NAZIONALI PNRR SUI VACCINI MRNA SPERIMENTALI

Bruscolini rispetto alle girandole da milioni di dollari che ruotano intorno agli affari dei vaccini di Pfizer e GSK, nuovi partner dei progetti di ricerca dell’Università di Padova e del Biotecnopolo di Siena… 

SIENA-GATES – 1. BIOTECNOPOLO NELLA RETE DI BILL III & BIG PHARMA. Fauci, nei Guai negli USA per il SARS-Cov-2 Artificiale, farà Esperimenti sugli Italiani

Due progetti finanziati dal progetto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza collegato alla gestione dei fondi UE Next Generation che fu progettata dalla McKinsey, multinazionale del management finanziata dalla Bill & Melinda Gates Foundation, per volontà del Governo di Mario Draghi (nominato dal presidente Mattarella senza essere parlamentare come avvenuto per Renzi)..

In particolare “Centro nazionale per lo sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a RNA” lanciato a Padova vide l’adesione delle Big Pharma dei vaccini ma anche di vari atenei tra cui l’Università di Roma Tor Vergata di cui era rettore Orazio Schillaci, prima di diventare Ministro della Salute del Governo di Giorgia Meloni e quindi promotore dei booster (quinta dose bivalente) tra i bambini e le persone fragili nonostante la stessa AIFA abbia confermato evidenziato un dato sconcertante nelle sue informazioni sul siero genico Pfizer-Biontech.

«L’efficacia e la sicurezza del vaccino non sono state valutate nei soggetti immunocompromessi, compresi quelli in terapia immunosoppressiva. L’efficacia di Comirnaty Original/Omicron BA.4-5 potrebbe essere inferiore nei soggetti immunocompromessi».

Ovvio! i booster bivalenti sono stati testati solo sui topi senza trials clinici sugli esseri umani.

VACCINI PERICOLOSI PER I FRAGILI: ACCUSE ALL’AIFA, SILENZIO SU SCHILLACI: Ambigue Inchieste dei Media di Destra: da Giordano a La Verità

Ciò conferma ancora una volta che i vaccini sono sperimentali come sostenuto dalla giudice del Tribunale di Firenze nella sua sentenza di cui ora evidenziamo i punti di forza scientifici in contrapposizione alle contestazioni del procedimento disciplinare.

IL GREEN-PASS BASATO SU TAMPONI INAFFIDABILI

Tra le prime contestazioni mosse nel procedimento disciplinare dal PG della Cassazione alla dottoressa Zanda c’è il mancato uso del Green-Pass per accedere agli uffici giudiziari. E’ lecito domandarsi quanti altri magistrati abbiano fatto lo stesso non essendo una delle categorie sottoposte all’obbligo di vaccinazione proprio come gli avvocati.

Si contesta alla magistrata fiorentina di aver tenuto «una condotta gravemente scorretta nei confronti del personale amministrativo e dei colleghi di lavoro presenti in Ufficio il 13 dicembre 2021, sottoposti al rischio di contrarre l’infezione Covid-19 dalla dott.ssa Zanda, in quanto priva di valida certificazione verde e come tale impossibilitata a garantire nei riguardi di terzi la propria immunità dal virus Sars-Covid-19; in particolare, la dott.ssa Zanda, a fondamento del suo rifiuto di sottoporsi alla doverosa verifica del green pass base (tramite la semplice effettuazione di un tampone antigenico o molecolare).

A prescindere dalle motivazioni etiche che hanno indotto Zanda a non sottoporsi a tale controllo (motivate nella sua email accennata nell’incipit dell’articolo) la realtà scientifica sui tamponi è ben differente da quella sostenuta dal PG della Cassazione.

WUHAN-GATES – 14. “CoronaVirus del Diavolo in Tanzania”. Per il presidente cristiano è “complotto”. UCCISO DA MISTERIOSO COVID!

In primis il compianto presidente della Tanzania John Magufuli, morto in circostanze misteriose per una grave polmonite causata da una sospetta forma assai letale di Covid-19 (come nel caso del biologo italiano Franco Trinca) dimostrò che alcuni test, donati all’OMS Africa dalla Fondazione del magnate cinese Jack Ma che grazie ai lockdown vide crescere gli utili del suo sito di vendita online Alibaba, erano stati taroccati in quanto rilevarono la positività di una capra, una quaglia una papaya

Inoltre il CDC (Center for Dideases Control), massima autorità sanitaria americana, il 21 luglio 2021, in seguito a una causa legale depositata da un gruppo di medici, emise un avviso ai laboratori in cui comunicò che «Dopo il 31 dicembre 2021, il CDC ritirerà la richiesta alla Food and Drug Administration (FDA) statunitense per l’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA) del CDC 2019-Novel Coronavirus (2019-nCoV) Real-Time RT-PCR Diagnostic Panel».

TAMPONI PCR “ALTERATI” IN LABORATORI PARTNER DI BIG PHARMA DEI VACCINI. Denuncia di Medici e Vittime sui Test Ritirati dai CDC USA

Poi aggiunse, confermando il rischio di “falsi positivi” secondo quanto già come sostenuto già da altre sentenze e dal virologo Giorgio Palù prima di diventare presidente dell’Agenzia iTaliana del Farmaco (AIFA), che «Il CDC incoraggia i laboratori a prendere in considerazione l’adozione di un metodo multiplex che possa facilitare il rilevamento e la differenziazione di SARS-CoV-2 e virus influenzali».

L’interpretazione dell’avviso, secondo cui quel tipo di tamponi molecolari (più affidabile degli antigienici) non era in grado di distinguere il Covid da qualsiasi altra influenza, fu fumosamente confutata dai media di mainstream fact-checker ma trovò conferma nella successiva adozione, SOLTANTO NEGLI USA, proprio dei tamponi più sofisticati di tipo multiplex capaci di distinguere tra differenti forme di virus respiratori.

WUHAN-GATES – 23. DA CAMBRIDGE CARTELLO DI BIG PHARMA CONTROLLA TAMPONI, VACCINI E TRIALS CLINICI. Inquietanti conflitti d’interessi in Italia, UK, Belgio e Francia

Infine, come svelato da varie inchieste di Gospa News, si scoprì che la maggior parte dei test in uso in Italia e in Europa era stata prodotta da società di diagnostica medica da laboratorio partner delle Big Pharma dei vaccini o addirittura dalle stesse aziende farmaceutiche!

I VACCINI RNA TROMBIGENI E PERICOLOSI PER IL DNA

Leggendo nel merito le circostanziate contestazioni scientifiche avanzate dalla Procura Generale della Corte di Cassazione viene il sospetto che nella fretta di dare risposta all’azione disciplinare invocata dal Ministro della Giustizia Carlo Nordio, il dottor Salvato non abbia letto con attenzione la sentenza Zanda…

«Nell’esercizio delle sue funzioni di giudice del Tribunale di Firenze, in violazione del dovere di diligenza, adottava provvedimenti con grave violazione di legge determinata da ignoranza o negligenza inescusabile, nonché sostanzialmente privi di motivazione e sulla base di grave e inescusabile negligenza» è la pesantissima accusa contenuta nel procedimento disciplinare.

«Nella trattazione del procedimento cautelare n. 7360/2022, con decreto “inaudita altera parte” in data 6/07/2022, sospendeva il provvedimento dell’Ordine degli Psicologi della Toscana del 19/10/2021, che vietava ad una psicologa di esercitare la professione fino alla sua sottoposizione al trattamento vaccinale contro il virus Sars-Cov-2… Provvedimento confermato con ordinanza in data 31/10/2022, senza svolgere accertamenti medico-scientifici e sulla scorta di proprie personali cognizioni a conforto dell’affermata inefficacia della vaccinazione, della mancanza di sicurezza dei vaccini, della natura sperimentale del siero e in ordine alla autodeterminazione biomedica».

Orbene in questo passaggio si notano due gravissime difformità da un’oggettiva interpretazione della realtà.

PADOVA: STORICA SENTENZA PRO INFERMIERA NO VAX. “Vaccino Inutile a Prevenire Contagio. Non può Essere Obbligatorio”

In primi luogo si fa riferimento a «personali cognizioni» mentre la sentenza Zanda è uno dei più raffinati compendi giudiziari di ricerche scientifiche pubblicate da autorevoli ricercatori universitari di tutto il mondo.

In secondo luogo sono ormai centinaia le cause di lavoro o civili in cui i magistrati italiani hanno dato ragione al ricorrente menzionando studi medici pubblicati: non ci risulta che altri abbiano subito la medesima azione disciplinare…

Per brevità citiamo solo alcuni esempi che paiono essere stati surrettiziamente ignorati dal procuratore generale.

Breaking – COVID: LA COLOSSALE MENZOGNA! Direttrice Pfizer Ammette davanti all’UE: “Vaccini Non Testati per Prevenire la Trasmissione del Virus”. (video)

«Il secondo motivo di conflitto con la Carta di Nizza sta nel fatto che questi trattamenti vaccinali imposti dalle leggi italiane ordinarie sono sperimentali e non se ne conoscono gli effetti, perché sono stati autorizzati in base al regolamento europeo n. 507/2006 ossia in forma condizionata, senza adeguati e completi studi di efficacia e sicurezza, e non sono stati testati per la prevenzione del virus ma solo della malattia» specificò Zanda.

VACCINI & GRAFENE – 3. MISTERIOSE E PERICOLOSE NANOPARTICELLE NEL SIERO MRNA. Pfizer: “Tossicologia non Studiata a Fondo”

«Per giunta l’Aifa come rilevato anche dall’Alta Corte Siciliana, nonostante il tipo di autorizzazione imponesse in base al regol. europeo 507/2006 considerando 11, e direttiva 2001/83/CE e reg. 726/2004 di “rafforzare la farmacovigilanza” trattandosi di farmaci sperimentali, ha invece optato per la farmacovigilanza passiva, con somministrazione indiscriminata dei vaccini da parte dei vaccinatori, senza tener conto delle patologie pregresse es. di tipo circolatorio dei pazienti, e nonostante l’azione trombigena dei vaccini segnalata dalle case farmaceutiche tra gli effetti indesiderati; in aggiunta a ciò si è optato per la limitazione ulteriore della raccolta dati all’esiguo periodo di 14 giorni dall’inoculo, nonostante le case farmaceutiche avessero dichiarato di non conoscere gli effetti a medio e lungo terminee nonostante l’art. 97 cost. imponesse alle autorità sanitarie di fare delle scelte nel segno della massima tutela della salute pubblica» scrisse la giudice del Tribunale di Firenze.

NANOPARTICELLE INFIAMMATORIE NEI SIERI GENICI mRNA. “Riducono Risposta Immunitaria con Danni Ereditari”, Studio Thomas Jefferson University

«Sotto questo profilo la M. ha anche prodotto i risultati dello studio dell’Università Thomas Jefferson condotto su cavie di laboratorio e che ha evidenziato sulle cavie la stabile deregolazione del genoma umano, trasmissibile alla prole. Tale studio segue analoghi altri studi precedenti, tra cui quello svedese di Lund University, Malmo, Svezia pubblicato il 25.2.22, su CURRENT ISSUES MOLECULAR BIOLOGY che espone lo studio in vitro eseguito però su cellule umane del fegato, segnalando il dato allarmante per cui con l’RNA dei vaccini Phizer Biontech covid 19 si verifichi una trascrittasi inversa, con efficacia quindi negativa dei vaccini ad MNRA, ciò che potrebbe implicare, se confermato in vivo, una maggior esposizione del vaccinato a rischi di contagi e neoformazioni tumorali; anche lo studio del giugno 21 pubblicata su Sciences Advances ammette che le cellule umane possano convertire l’RNA in Dna, col crollo del dogma di microbiologia, secondo cui le informazioni genetiche possono seguire una sola direzione» aggiunse Zanda nell’ordinanza.

LO STUDIO CHE CAMBIA LA STORIA DEI VACCINI COVID. Siero mRna di Pfizer Altera DNA entrando rapidamente nelle Cellule dal Fegato

ISTITUTO SUPERIORE DELLA SANITA’ SMENTITO DAI SUOI STESSI RICERCATORI

Tra le varie accuse circostanziate rilevate dal PG di Cassazione nell’azione disciplinare contro la magistrata fiorentina c’è la seguente:

«trascurava (ed ometteva di confrontarsi con) la nota del Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità del 29/04/2022 (anteriore alla data dei citati provvedimenti) secondo cui i «vaccini anti COVID-19 non possono in alcun modo considerarsi sperimentali», poiché i «vaccini attualmente in uso nella campagna vaccinale in Italia […] sono vaccini regolarmente immessi in commercio dopo aver completato l’iter per determinarne qualità, sicurezza ed efficacia (…) Numerose evidenze scientifiche internazionali hanno dimostrato l’elevata efficacia dei vaccini anti Covid-19 disponibili ad oggi […] ed hanno confermato la loro sicurezza».

COVID: “STOP VACCINI GENICI mRNA E mDNA! CAUSANO MIOCARDITI, DANNI IMMUNITARI E TUMORI”. Allarmante Studio dall’Istituto Superiore della Sanità

Va però rimarcato che il parere dell’ISS di Roma non ha valore vincolante nella procedura di autorizzazione dei farmaci in quanto di stretta competenza degli organi di controllo dell’Unione Europea (EMA) e dell’Italia (AIFA).

Inoltre solo il 24 settembre 2022, ovvero quattro mesi dopo la dichiarazione del presidente Silvio Brusaferro (già consulente della Commissione Tecnico Scientifica del Governo Draghi che impose l’obbligo vaccinale ai sanitari), «Il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell’EMA ha raccomandato che le autorizzazioni all’immissione in commercio dei vaccini a mRNA contro il Covid-19 Comirnaty, di Pfizer/BioNTech, e Spikevax, di Moderna, siano convertite da “subordinate a condizioni” a “standard”. In questo modo, le autorizzazioni non dovranno più essere rinnovate annualmente» come scrisse FederFarma.

Noi solo. La sicumera scientifica ostentata da Brusaferro è stata poi smentita per ben 2 volte all’interno dello stesso Istituto Superiore della Sanità di Roma.

COVID: VACCINATI, DANNEGGIATI & INGANNATI! Giallo Inchiesta Parlamentare. Solo Studio ISS (tardivo) su GenoTossicità dei Sieri mRNA

Una prima volta dallo studio di Loredana Frasca, dottore di ricerca in immunologia e biologia cellulare e capogruppo per gli studi sull’immunologia delle malattie autoimmuni. E una seconda dalla proposta di valutazione della genotossicità degli stessi sieri genici mRNA Covid avanzata dal dottor Maurizio Federico.

Nel suo Progetto Nazionale l’esperto dell’Istituto Superiore della Sanità propone di:

E’ facile pertanto desumere, come confermato dall’allarme di eminenti oncologi sul boom di tumori successivo alla campagna vaccinale, che tale genotossicità non fosse mai stata studiata e, pertanto, a prescindere dalla narrativa governativa o di Brusaferro, nella realtà tali vaccini fossero di fatto sperimentali come confermato da altri studi e denunce sulle reazioni avverse anche letali.

LESIONI CEREBRALI DA VACCINI COVID: PFIZER SAPEVA DI 44MILA CASI DAL 2020! Studio conferma l’Allarme Lanciato da Gospa News prima di CDC e FDA

Quando Zanda scrisse la sua sentenza questi studi, come quelli del CDC e della FDA sull’abnorme numero di lesioni da vaccino, non erano stati ancora pubblicati.

Quando il dottor Salvato ha scritto la sua azione disciplinare invece sì. Alla luce di tutto ciò pare ravvisabile soprattutto nell’atto del Procuratore Generale una “grave e inescusabile negligenza” nel reperire informazioni scientifiche dettagliate sui vaccini Covid-19

SOLIDARIETA’ DAL SINDACALISTA DELLA POLIZIA AUTORE DEGLI ESPOSTI SUI VACCINI

La persecuzione professionale subita dalla dottoressa Susanna Zanda per aver cercato di scrivere una sentenza secondo “scienza e coscienza” appare alquanto analoga a quella del sindacalista della Polizia di Stato Antonio Porto, segretario regionale generale della Campania del sindacato Libertà e Sicurezza (LES), oggetto di ben tre provvedimenti disciplinari dopo i suoi documentati esposti sui gravi rischi dei sieri genici a RNA messaggero per i nanomateriali sperimentali utilizzati. 

POLIZIOTTO PERSEGUITATO DOPO DENUNCE SUI VACCINI COVID PERICOLOSI. Antonio Porto da Agente antiMafia a Sindacalista LES Sospeso

Ecco perché gli abbiamo sollecitato un commento sulla vicenda…

«Esprimo la mia solidarietà e vicinanza al Giudice Susanna Zanda per il provvedimento disciplinare aperto a suo carico, sono sicuro che la sua esperienza e quella dei suoi avvocati porterà all’archiviazione del caso. Ritengo in questo periodo particolare della nostra storia che si ricorra troppo facilmente all’azione disciplinare nei confronti di chi non sembra allineato con una determinata linea di pensiero ed esercita liberamente ciò che è Costituzionalmente garantito, la libertà di pensiero e di espressione. In fondo la scienza non è una religione, è fatta di uomini per questo motivo è fallibile, non comprendo perché non lo si vuole accettare».

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
prohibition of reproduction without authorization 
follow Gospa News on Telegram


MAIN SOURCES

RAI NEWS – Covid, in Italia la quarta dose non è mai decollata

BYOBLU – AZIONE DISCIPLINARE PER SUSANNA ZANDA: “INCOLPATA” LA GIUDICE CONTRO L’OBBLIGO VACCINALE COVID

EDITORIALE DOMANI – Disciplinari al Csm: esplode il caso Salvi

IL FATTO QUOTIDIANO – Luigi Salvato è il nuovo procuratore generale della Cassazione: il Csm sceglie il vice di Salvi

GOSPA NEWS – COVID 19 & VACCINI KILLER

GOSPA NEWS – DOSSIER WUHAN-GATES

SCHILLACI: MINISTRO BIPARTISAN DEI PIANI FDI-PD TRA BIG PHARMA & LOBBY ARMI. Dai Vaccini mRNA alle Ricerche Militari con Leonardo e Pentagono

PNRR ITALIA: €320 MILIONI “DIROTTATI” DA GATES ALLE BIG PHARMA. Ricerche su Vaccini mRNA nell’Ateneo di Crisanti (PD) con Pfizer, AstraZeneca e la Farmaceutica del Marito di Von Der Leyen

COVID, MATTARELLA RINGRAZIA LE BIG PHARMA SOTTO INCHIESTA E LODA I VACCINI. Misteri sui Compiti della Commissione Parlamentare

PALAMARA-GATE – 4. NEL MIRINO 10 TOGHE ROSSE. Intrighi col “Cerchio Magico” Napolitano-Renzi e l’OBAMA-GATE su 007 e vaccini Gates-Soros

WUHAN-GATES – 65. L’ANELLO MANCANTE DEL DIABOLICO COMPLOTTO NWO-UE: Dal SARS da Laboratorio di Monti al Vaccino COVID col Grafene di Capua

PALAMARA-GATE 6 – PROCESSO FARSA DEL CSM: 127 Testi rifiutati per Proteggere PD, Toghe Rosse e Quirinale

PALAMARA-GATE – 12. A GIUDIZIO L’EX PM. Assolto l’ex PG di Cassazione Fuzio: “Spiata Tenue”. Patteggia il Corruttore: ex ufficiale EI-NATO premiato dal Quirinale

 

(Visited 4.013 times, 11 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

2 pensieri su “DENUNCIO’ LE MORTI DOPO VACCINI COVID: GIUDICE ZANDA NEL MIRINO. Nordio Istiga Azione Disciplinare al PG voluto da Mattarella

  1. Riceviamo per email e pubblichiamo un commento da un amico medico che ha rifiutato la vaccinazione e preferisce restare anonimo:

    Carissimo Direttore,
    quello che vogliono fare screditando l’autonomia di un Giudice italiano come la dott.ssa Susanna Zanda è molto grave per il futuro del nostro Paese.
    Domani mattina alle ore 11.00 visiterò un caro paziente, che ha accettato inconsapevolmente 4 dosi di vaccino a mRNA, per una paralisi dell’emifaccia SX (Paralisi di Bell) secondaria alle inoculazioni. Precipitazioni aspecifiche di immuno complessi nei vasa nervorum del nervo facciale (VII° dello splancnocranio) che la pseudo scienza si illude di controllare.
    Questo non accade in tutti i vaccinati ma quando, come è si è manifestato nel caso del sig. P., accadrà anche ad altri per l’incognita delle reazioni autoimmuni, le reazioni saranno comunque invalidanti e temibili .
    Il Sistema Immunitario non si lascia manipolare da chicchessia e tantomeno dalla biologia molecolare. Reagisce e non accetta ciò che può nuocere al Sistema Vivente altro che proteggerlo.
    Come vede La seguiamo. Grazie per quello che da molto tempo ormai fa per la nostra Nazione con il Suo leale contributo.
    Lettera Firmata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *