IN UCRAINA BOOM DI UTERI IN AFFITTO AI GAY. Grazie ai Cervelli del Governo Meloni… in Affitto alla Lobby delle Armi

IN UCRAINA BOOM DI UTERI IN AFFITTO AI GAY. Grazie ai Cervelli del Governo Meloni… in Affitto alla Lobby delle Armi

4.489 Views

di Carlo Domenico Cristofori

La filosofia morale schizofrenica del Governo di Giorgia Meloni segue la china della sua stessa ambigua etica pseudo-cristiana che afferma di voler difendere i valori cattolici ma lei per prima offende il sacramento del matrimonio vivendo “more uxorio” la sua vita di coppia.

La Filosofia Morale Schizofrenica della Premier Meloni

Questa contraddizione profonda che lacera un’anima orientata a Dio forse solo per convenienza politica (a giudicare dalle manovre aspre contro i poveri che no palesano ceto misericordia…) si riflette sulle politiche del suo Governo sorretto dalla cospicua maggioranza parlamentare del partito di Fratelli d’Italia di cui è leader.

MELONI SCERIFFO DIABOLICO! Ruba RdC ai Poveri ma spende €160mila in un Mese per Viaggiare con 112 Ricchi Collaboratori di Stato

Infatti, mentre la Camera dei Deputati prende posizione votando un disegno di legge per dichiarare reato universale la pratica dell’utero in affitto con il fine di inasprire i divieti alle adozioni diffuse soprattutto tra le coppie di maschi gay, il suo Governo è complice dell’Unione Europea in una cascata di finanziamenti umanitari (oltre a quelli militari in violazione dell’articolo 11 della Costituzione) che, perdendosi nei rivoli insondabili nella corruzione del regime di Kiev, con ogni probabilità, in parte vanno ad alimentare proprio il business degli uteri in affitto, ormai dilagante nel paese dell’Est Unione Sovietica come confermano recenti reportages internazionali…

VATICANO DELLA PACE, QUIRINALE DELLE ARMI. La Buffonata della Missione del cardinale Zuppi nei Paesi NATO della Ricca Guerra

La Fiorente Industria Ucraina della Maternità Surrogata

L’industria della maternità surrogata in Ucraina è fiorente nonostante il conflitto del paese con la Russia, ha recentemente riportato The Guardian. Tuttavia, rapporti alternativi hanno rivelato che l’industria è piena di corruzione e abusi, ma gode della protezione delle autorità di Kiev e Washington.

«L’Ucraina è nota da tempo come un hotspot per la maternità surrogata, con un quarto dei bambini surrogati del mondo nati lì nel 2018. Tale percentuale è probabilmente aumentata da quando Mosca ha vietato la pratica per le coppie straniere l’anno scorso, con i legislatori russi che citano la necessità di “prevenire la tratta dei nostri figli”» scrive Russia Today in una dettagliata inchiesta.

I combattimenti in Ucraina non hanno attenuato la domanda, ha riferito The Guardian mercoledì, osservando che più di 1.000 bambini sono nati nelle cliniche di maternità surrogata ucraine da quando la Russia ha lanciato la sua operazione militare lo scorso anno. La maggior parte dei clienti di queste cliniche, ha osservato il giornale, proveniva da Italia, Romania, Germania e Gran Bretagna.

La Severa Gestione Tedesca delle Madri in Gravidanza

Circa 600 di questi bambini sono nati in una clinica di Kiev gestita da BioTexCom, un’azienda di proprietà tedesca che promette ai suoi ricchi clienti “la gioia della genitorialità”.

Per le donne ucraine che affittano i loro uteri per i clienti di BioTexCom, il processo è molto meno gioioso. Anche se queste donne sono ben pagate – il direttore medico di BioTexCom, Igor Pechenoha, ha detto a The Guardian che le madri surrogate ricevono circa 22.000 dollari per portare a termine un bambino – sono spesso sottoposte a condizioni di vita spaventose durante la gravidanza.

AFFARI D’ORO DELLA MULTINAZIONALE DELLE ARMI TEDESCA. Rheinmetall in Enorme Crescita grazie alla Crisi Ucraina

Una donna ucraina ha detto ad Al Jazeera nel 2018 che l’azienda tedesca le aveva promesso un appartamento per tutta la durata, ma l’ha costretta a condividerlo con altre quattro donne incinte e a condividere un letto per sette mesi della sua gravidanza. Un altro ha affermato che le donne che hanno lasciato il loro alloggio e non sono riuscite a rientrare prima del coprifuoco sarebbero state soggette a multe, così come le donne che hanno criticato l’azienda o hanno tentato di comunicare con i genitori stranieri.

ULTERIORI DETTAGLI SULL’UTERO IN AFFITTO IN UCRAINA NELL’INCHIESTA SU GOSPA NEWS INTERNATIONAL

La Nuova Legge Italiana contro l’Utero in Affitto 

«Mercoledì 26 luglio quello che tutti noi ci siamo augurati per lungo tempo è divenuto realtà: la Camera dei Deputati, con 166 voti a favore e 109 contro, ha dichiarato l’utero in affitto reato universale. CitizenGO negli ultimi anni si è particolarmente impegnata in una lotta incessante su questo tema: abbiamo lanciato campagne, fatto appelli, insistito presso le Istituzioni…e adesso possiamo dire di aver ottenuto un incredibile risultato!» ha scritto Matilde Giunti e Simone Guffanti in un comunicato dell’associazione di orientamento cattolico.

«Solo poche settimane fa ti avevamo scritto fa per raccontarti che CitizenGO aveva partecipato il 4 luglio presso il Parlamento Europeo alla conferenza “Fermiamo il mercato dei figli” per denunciare di fronte alle istituzioni dell’UE questo business inumano che va contro i diritti delle donne e dei bambini.  Adesso per diventare legge la proposta deve ottenere anche l’approvazione del Senato (la votazione dovrebbe avvenire il prossimo settembre), ma il passo avanti compiuto è stato enorme» hanno aggiunto gli attivisti lanciando una petizione.

Petizione CitizenGO sull’Utero in Affitto come Reato Universale

Come è giusto ricordare, in Italia la pratica dell’utero in affitto (oltre che la sua organizzazione e la sua pubblicizzazione) è già totalmente vietata dalla Legge 40 del 2004. Tuttavia, questo vale solo se essa avviene sul suolo italiano: due committenti italiani che decidono di usufruire della maternità surrogata in un paese straniero in cui essa è legalizzata possono ottenere il bambino senza problemi e tornare con lui in Italia. 

«In questo modo, la legge negli anni è stata aggirata più e più volte: la proposta della deputata Carolina Varchi di Fratelli d’Italia, invece, dichiarando l’utero in affitto reato universale la rende illegale anche se praticata all’estero» spiega CitizenGO definendo il business «una delle peggiori mercificazioni del corpo delle donne che possano esistere».

«Sappiamo tutti che il legame tra mamma e bambino che si crea durante la gravidanza è inscindibile; diversi studi hanno anche dimostrato che, nel corso della gestazione, le cellule del bambino migrano all’interno del corpo della madre e viceversa – concludono gli attivisti – Lo scandalo dell’utero in affitto è che dei committenti (paganti!) vengono autorizzati ad effettuare, deliberatamente, questo strappo definitivo e non reparabile. E quante donne restano traumatizzate a vita per una violenza del genere?».

Il Sostegno di Zelensky alla Lobby LGBTQ

Gli acrobati dei distinguo sono ormai sempre più diffusi nel partito della premier Giorgia Meloni, il cui guru e sottosegretario Giovanbattista Fazzolari ha persino elogiato come eroi i feroci paramilitari del Battaglione Azov sebbene apertamente neonazisti con tendenze sataniste (come dimostrato dai loro tatuaggi), e pertanto si preferisce non sapere se e come gli aiuti finanziari italiani possono alimentare il fiorente business dell’utero in affitto favorito dal regime di Volodymyr Zelensky per il suo slancio d’amore verso la Lobby LGBTQ.

NEONAZISTI UCRAINI “EROI” PER IL ‘GURU” DELLA MELONI. Il Sottosegretario Fazzolari Elogia i Feroci Paramilitari di Estrema Destra

Va infatti rammentato che proprio i gay maschi sono tra i principali acquirenti di questo giro d’affari vorticoso e che Zelensky organizzò il primo Gay Pride a Kiev un mese dopo la sua elezione nel 2019, in perfetta sintonia con l’orientamento della Lobby Sionista (a cui si riferisce per le origini aschenazite) che negli USA è una delle principali sostenitrici della propaganda LGBTQ anche tra i minori.

Questa promozione, invece,  da qualche mese è severamente vietata in Russia, ultimo baluardo del Cristianesimo, come il cambio di sesso nell’ottica transgender.

ZELENSKY, SERVO DELLA NATO E DI SATANA! Arrestato Vescovo Ortodosso di Kiev per Pasqua. Altro Attentato Esplosivo in Russia dopo quello a Dugina

Ma il Governo Meloni non si cura di queste quisquilie morali come lei stessa non bada all’importanza cristiana del sacramento del matrimonio. Pertanto esiste il concreto rischio del paradosso che gli aiuti umanitari siano andati ad agevolare il business sull’utero in affitto vietato in Italia.

I Finanziamenti Italiani alla Patria dell’Utero in Affitto

Facciamo un banale esempio. Nella pagina “L’Italia al sostegno dell’Ucraina” sul sito web del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale viene spiegato che “l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) ha finalizzato un contratto per l’acquisto e la consegna all’Ucraina di 52 generatori elettrici, per un valore complessivo di 660.000 Euro”.

Quanti di quei generatori elettrici sono finiti nelle cliniche dove si pratica l’utero in affitto???

RUSSIA: ULTIMO VERO BALUARDO DEL CRISTIANESIMO. Propaganda LGBT vietata da Mosca per Proteggere i Minori da Gender e Pedofilia

Ma i contribuiti a pioggia alla patria che protegge questo “reato universale”, come lo ha definito la Camera dei Deputati su iniziativa della parlamentare di Fratelli d’Italia, sono tali e tanti da non essere monitoratili.

  • Il 27 febbraio 2022 il Ministero degli Affari esteri italiano ha approvato il trasferimento di 110 milioni di euro per sostenere il bilancio generale del governo ucraino. Tale ammontare è a disposizione del Ministero del tesoro ucraino dal 28 febbraio 2022.
  • Il 13 dicembre 2022, l’Italia ha garantito un nuovo contributo di 10 milioni di euro per il 2023, che sosterrà le attività volte a rafforzare la resilienza delle infrastrutture.
  • Nell’ambito dell’UE, l’Italia ha sostenuto con forza e costanza la decisione della Commissione di fornire un primo pacchetto di aiuti a breve termine di 9 miliardi di euro nel 2022 e ha sostenuto attivamente la decisione di fornire un secondo pacchetto di aiuti a breve termine MFA+ (Macro-financial Assistance+) pari a 18 miliardi di euro, nel 2023, per sostenere le esigenze finanziarie a breve termine dell’Ucraina. La prima rata del secondo pacchetto di aiuti MFA+, pari a 3 miliardi di euro, è stata erogata di recente.

SFREGIO DI ZELENSKY & NWO ALLA PACE. Rifiuta la Mediazione del Papa grazie alle Armi Promesse da Mattarella per il Nuovo Ordine Mondiale

«Dal 2022 ad oggi (2023) l’Italia ha dato più di 6 miliardi di € all’Ucraina tra contributi diretti e indiretti (tramite UE e Nato). A fine anno diventeranno 10. Nel contempo non ci sono i soldi per sanità, istruzione, imprese che chiudono, per la salita dei prezzi, né per i salari» ha polemizzato l’ex parlamentare di Rifondazione Comunista Marco Rizzo su Twitter. 

Cospicui sono infatti stati gli aiuti militari donati o promessi dall’Italia al governo di Kiev per il tramite del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che hanno indirettamente agevolato la rinuncia di Zelensky alla mediazione di pace proposta da Papa Francesco. 

I Cervelli del Governo Meloni in affitto alla Lobby delle Armi

Dall’Ucraina sono giunte segnalazioni di casi ancor più orrendi riguardanti il traffico di organi umani dei bambini, denunciati da un video inquietante (di non comprovata autenticità) ma anche dalla portavoce del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, Marija Zacharova.

Così come è diventata la patria della diffusione della pedofilia in quanto non esiste una distinzione tra il reato di prostituzione tra gli adulti e quello coi minori. 

“ORGANI UMANI ALL’OCCIDENTE IN CAMBIO DI AIUTI MILITARI”. Tremenda Accusa di Mosca a Kiev – Breakings by Gospa News International

Tutte queste degenerazioni morali non interessano alla premier Giorgia Meloni e al suo esecutivo nato grazie alla vittoria del partito della Lobby delle Armi e perciò funzionale a quel Nuovo Ordine Mondiale che nel lontano 1993 il plutarca George Soros, tra i primi promotori della Lobby LGBTQ in Italia, nell’Unione Europea e in Ucraina dopo il golpe sanguinario del 2014 da lui finanziato, vide come naturale evoluzione della NATO.

ASSALTO GENDER AI BIMBI: ORA DELLA VERITA’ TRA MELONI & LOBBY LGBTQ. Appelli Pro Vita su Carriera Alias a Scuola e Programmi GAY in RAI. Scozia a Caccia di Baby-Transgender

Molti dei cervelli del Governo Meloni sono infatti da tempo in affitto dei poteri forti. Guido Crosetto, uno dei fondatori di Fratelli d’Italia, è stato nominato Ministro della Difesa nonostante una valanga di polemiche sul conflitto d’interessi per il suo precedente ruolo come presidente della Confindustria delle Armi (AIAD) e di una società controllata dall’industria bellica nazionale Leonardo (di cui era pure consulente), partner dei progetti NATO e di quelli sulla tecnologia militare di Bill Gates.

CROSETTO, MINISTRO PER LE GUERRE DI NATO & GATES. Dalla Lobby delle Armi Private ai Prossimi Missili di Stato per Kiev

Un’incompatibilità estrema vista la circostanza della nascita del nuovo esecutivo con la guerra in Ucraina già in stato di avanzata degenerazione su ogni possibile trattativa di pace… E’ stato come gettare benzina su un falò!

Anche perché Crosetto, come la Meloni, fa parte del giro di think-tank finanziati dalla Fondazione Rockefeller che si è resa famosa per molti crimini impuniti contro l’umanità: dal finanziamento ai nazisti di Adolf Hitler al sostegno agli USA durante l’uso delle bombe atomiche in Giappone fino alla promozione degli aborti e dei pericolosi vaccini Covid a sostegno di Bill Gates.

GLI OLOCAUSTI IMPUNITI DEI ROCKEFELLER: Bombe Atomiche, Aborti, Pandemia da SARS-2 Artificiale e Strage da Vaccini di Gates

Tra gli altri “cervelli in affitto” alla Lobby delle Armi c’è anche quello del leghista Giancarlo Giorgetti, Ministro dell’Economia e delle Finanze che controlla al 30 % la multinazionale Leonardo e può vantare un macroscopico conflitto d’interesse col fratello manager della stessa Società per azioni partecipata anche dal fondo BlackRock del sionista Larry Fink (membro del direttivo World Economic Forum) che è stato un grande speculatore sulle Big Pharma dei vaccini.

SCHILLACI: MINISTRO BIPARTISAN DEI PIANI FDI-PD TRA BIG PHARMA & LOBBY ARMI. Dai Vaccini mRNA alle Ricerche Militari con Leonardo e Pentagono

Infine perché non dovremmo menzionare il Ministro della Salute Orazio Schillaci che, in virtù del suo passato incarico di rettore dell’Università di Roma Tor Vergata, è diventato trait d’union nei progetti di ricerca medica in campo militare tra Lobby delle Armi e quella dei Farmaci in una strategia politica Bipartisan?

Ecco perché Zelensky può tranquillamente continuare ad arricchirsi e ad arricchire il suo corrotto regime di Kiev con qualsiasi business lecito o illecito, dagli organi umani agli uteri in affitto, anche grazie al fatto che in Italia sono in affitto molti cervelli dei moralisti ipocriti di Fratelli d’Italia.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – LOBBY DELLE ARMI

GOSPA NEWS – DOSSIER UCRAINA

Ukraine’s Controversial Surrogacy Industry Booming! Disturbing International Reports

MELONI-SCHLEIN VELINE BIPARTISAN DEL NUOVO FUHRER ZELENSKY. Sorrisi di Donna per Aggraziare le Armi dei Signori della Guerra NWO

PRESIDENTE PARLAMENTO UE “ALLEATA DI SOROS” PRO LGBT. Schedata da Open Society: ma per Lega e Vescovi è Conservatrice

To Understand Israeli LGBTQ Propaganda we have to Learn Difference between Masonic-Zionism and Judaism

ORRENDA FABBRICA DI BIMBI SCOPERTA IN UCRAINA DAI RUSSI (video). Cresciuti solo per Prostituzione nei Bordelli Pedofili e Traffico Clandestino di Organi

“AFFARI DI FAMIGLIA” SULLE ARMI DI LEONARDO: GIORGETTI SI DIMETTA! Suo Fratello Manager degli Elicotteri. Lui assunse figlio di Tangentista della Multinazionale

MELONI E CROSETTO NELLA CORTE DEI ROCKEFELLER. Lei nell’Aspen, lui nello IAI: partner di Think-Tank USA Covo di Lobby Armi & Big Pharma

LOBBY SIONISTE – 1. Fink (BlackRock) & Singer (Elliott) con Soros & Gates nelle Big Pharma antiCovid (Gilead e GSK)

“TOWARD A NEW WORLD ORDER: The Future of NATO”. Soros’ 1993 Manifesto in which Forecast Ukraine War

NOBEL PER LA PACE ALL’ONG DI KIEV CREATA DA SOROS & USA PER IL GOLPE IN UCRAINA. Finanziata pure dalla Commissione UE che Arma Zelensky

“CAMBIO DI SESSO VIETATO IN RUSSIA” Putin firma la Legge per Bloccare Terapie Mediche o Chirurgiche Transgender

ORBAN SALVA IL PATRIARCA DI MOSCA DALLA VENDETTA DELLA LOBBY LGBT. L’Ungheria stoppa le Sanzioni UE a Kirill che condannò Kiev per i Gay Pride

(Visited 394 times, 3 visits today)

Carlo Domenico Cristofori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *