WUHAN-GATES 80. SPIKE DEL SARS-COV-2 DA LABORATORIO PROMUOVE IL CANCRO. Stesso SOS nei Vaccini! Per Business Big Pharma

WUHAN-GATES 80. SPIKE DEL SARS-COV-2 DA LABORATORIO PROMUOVE IL CANCRO. Stesso SOS nei Vaccini! Per Business Big Pharma

74.381 Views

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ENGLISH VERSION

«L’effetto soppressivo della Spike di SARS-CoV-2 sull’attivazione del gene p53-dipendente fornisce un potenziale meccanismo molecolare attraverso il quale l’infezione da SARS-CoV-2 può avere un impatto sulla tumorigenesi, sulla progressione del tumore e sulla sensibilità alla chemioterapia. Infatti, si è scoperto che le cellule tumorali trattate con cisplatino che esprimono la Spike S2 hanno una maggiore vitalità cellulare rispetto alle cellule di controllo. Ulteriori osservazioni sull’espressione di γ-H2AX nelle cellule che esprimono la Spike S2 trattate con cisplatino possono indicare un’alterata percezione del danno al DNA nella via di risposta al danno al DNA. Le osservazioni preliminari qui riportate giustificano ulteriori studi per svelare l’impatto della SARS-CoV-2 e delle sue varie proteine codificate, compresa la Spike sulle vie della tumorigenesi e la risposta alle terapie antitumorali».

Questo è l’abstract di uno studio di Shengliang Zhang (Laboratory of Translational Oncology and Experimental Cancer Therapeutics, Warren Alpert Medical School, Brown University, Providence, Rhode Island, USA) e Wafik S. El-Deiry appena pubblicato in prestampa su BioRxiv (link nelle fonti) che ha scoperto ancora un altro componente correlato alla SARS-Cov-2 che può favorire il cancro.

La scoperta dei ricercatori della Brown University è importante sia per quello che dice — cioè che le subunità del picco possono promuovere la sopravvivenza e la crescita del cancro bloccando un gene soppressore del cancro noto come p53 (sotto i dettagli) — ma anche per quello che non dice.

Il SARS-COV-2 Manipolato in Laboratorio per Testare un Vaccino contro l’AIDS

Lo studio non si è infatti minimamente interessato sull’origine artificiale del virus del COVID-19 che è stato costruito in laboratorio con molteplici manipolazioni e potenziamenti della carica virale tali da aumentare la tossicità della proteina Spike, già di per sé pericolosa per l’uomo.

WUHAN-GATES – 71. “Verità & Censure sul SARS-Cov-2 da Laboratorio Scoperto con Montagnier”. Intervista Esclusiva allo Scienziato Perez, Fraterno Amico del Nobel

In essa sono infattI state inserite sequenze di HIV che hanno indotto i professori Luc Montagnier, compianto biologo, Jean-Claude Perez, biomatematico cofirmatario della ricerca sull’origine artificiale del SARS-Cov-2 censurata per oltre un anno dalla comunità scientifica, Pierre Bricage, ingegnere molecolare e biologico già consulente NATO sulle armi batteriologiche, e infine Joseph Mercola, medico naturopata, ha ritenere che l’agente patogeno dell’AIDS fosse stato inserito appositamente per testare le reazioni della popolazione mondiale a un eventuale vaccino contro l’HIV (puntualmente sviluppato da Moderna e in fase di trials clinici).

WUHAN-GATES – 56. “SARS-COV-2 da Laboratorio per Vaccinazioni Massive antiAIDS”. Medico USA conferma Teorie di Montagnier e Gospa News

La Proteina Tossica e gli altri Ingredienti dei Sieri Genici mRNA che causano il Cancro

Sulla base di una similare analisi si può quindi ipotizzare che il SARS-COV-2 sia stato volutamente alterato, nella sua versione Omicron meno letale nel breve periodo e con enormi differenze genetiche dal primo ceppo di Wuhan, proprio per sperimentare su cavie umane non pagate gli effetti di un virus e dei conseguenti vaccini al fine di giungere al grande miraggio della scienza medica di produrre un siero genico mRNA contro il cancro.

WUHAN-GATES – 77. “OMICRON CREATA IN LABORATORIO”. Medici Giapponesi confermano Studi Montagnier-Perez. E Tesi di Scienziati Russi e Senatori USA

E’ noto che le Big Pharma sono finanziate dalle agenzie militari come la DARPA del Pentagono che pertanto non solo vogliono sviluppare nuove armi batteriologiche ma anche trovare contromisure ad esse, già sperimentando quelle su cui potrebbe lavorare il nemico ma che non sono ancora note.

In questa parossistica corsa alla manipolazione dei virus si innesta l’accordo tra USA e Cina firmato già nel 1998 dai presidenti Bill Clinton e Jiang Zemin, l’ossessione dell’amministrazione di Obama-Biden per i coronavirus (e per l’uso biomedico del grafene) e le sperimentazioni su altri agenti patogeni in Georgia e Ucraina, come il recentissimo lavoro di alcuni medici militari cinesi che hanno creato un prototipo di SARS da poter essere definito la versione 3 per la letalità del 100 %.

UKRAINE BIOLABS – 8. “Virus Studiati dal Pentagono Resi Pandemici per Affari DEM & Big Pharma”. Generale Russo su SARS-2 e Vaiolo Scimmie

Il business avviato dalle Big Pharma sui vaccini Covid si è rivelato pericoloso per le sue potenziali conseguenze tumorali sia a causa delle nanoparticelle tossiche e infiammatorie, sia per la molecola diabolica N1-Methylpseudouridine, sia per i frammenti di DNA della Spike persistenti nel corpo umano, sia per l’inserimento del virus vacuolizzante della scimmia, abbreviato SV40, di cui la Pfizer non ha dichiarato la presenza nel suo vaccino Comirnaty prodotto con Biontech.

LA MOLECOLA DIABOLICA DEI VACCINI mRNA CAUSA IL CANCRO. Anche SCIENCEDIRECT conferma i Rischi dei Sieri Genici Killer: FERMATELI!

Prima di decidere di investire miliardi di dollari nell’acquisto di una casa farmaceutica specializzata sui vaccini contro i tumori che sono già stati sperimentati in un medico australiano ammalatosi di turbo-cancro dopo il siero genico mRNA.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Fabio Carisio su Twitter
Gospa News su Telegram

Sconvolgente! IN UCRAINA PAZIENTI PSICHICI COME CAVIE UMANE DELLE BIG PHARMA PER IL CANCRO. Documenti Provano Coinvolgimento Pfizer…


Le proteine ​​SPIKE COVID aiutano le cellule tumorali a sopravvivere e a resistere alla chemioterapia: documento prestampato della Brown University

pubblicato in origine da Marina Zhang su The Epoch Times

Tutti i link ai precedenti articoli di Gospa News sono stati aggiunti a posteriori

La proteina Spike del SARS-CoV-2, il virus che causa la COVID-19, potenzialmente promuove il cancro interferendo con le attività antitumorali, secondo un recente studio cellulare preprint della Brown University.

Gli autori del preprint, guidati dal dottor Wafik El-Deiry, direttore del Cancer Center della Brown University, hanno esposto le cellule tumorali alle subunità della proteina spike. Hanno scoperto che le subunità spike possono promuovere la sopravvivenza e la crescita del cancro bloccando un gene soppressore del cancro noto come p53.

“NANOPARTICELLE DEI VACCINI mRNA CAUSANO IL CANCRO”. Giappone Conferma Allarme prof. Segalla Ignorato dai Giudici per Assolvere Speranza

Questo gene, il più comunemente colpito dal cancro, arresta la crescita delle cellule tumorali e favorisce la riparazione del DNA“L’interferenza con p53 può promuovere lo sviluppo del cancro e favorirne la crescita”, ha spiegato il dottor El-Deiry a The Epoch Times.

Quando sono state esposte alla chemioterapia, le cellule tumorali che contenevano le subunità della proteina Spike hanno avuto maggiori possibilità di sopravvivenza.

“Abbiamo osservato una maggiore vitalità delle cellule tumorali in presenza della subunità spike S2 del SARS-CoV-2 dopo il trattamento con diversi agenti chemioterapici”, ha detto il dottor El-Deiry.

Le subunità spike bloccano i geni anticancro

La proteina spike del SARS-CoV-2 comprende due componenti: S1 e S2. In questo studio, i ricercatori hanno testato gli effetti della componente S2 in diverse linee cellulari tumorali umane: polmone, seno, colon-retto e sarcoma.

DALLA FLORIDA STOP AI VACCINI COVID. Chirurgo Generale chiede a FDA di Bloccare sieri mRNA per Frammenti di DNA Pericolosi e Oncogeni

Tutte le cellule sono state modificate per includere i normali geni p53 e alcune sono state introdotte nel DNA della proteina S2. I ricercatori hanno poi utilizzato farmaci chemioterapici per attivare i geni p53 e causare la morte delle cellule tumorali.

Tuttavia, hanno scoperto che le cellule tumorali con la proteina spike S2 tendevano a sopravvivere agli effetti del gene antitumorale e della chemioterapia. Hanno anche osservato che l’attività di p53 era ridotta in queste cellule.

SOS DA OSPEDALI UNIVERSITARI GIAPPONESI: “TRASFUSIONI PERICOLOSE COL SANGUE DEI VACCINATI”. Studio sui Danni Cardiovascolari: “Fermate i Sieri mRNA“

Non è ancora noto il motivo per cui le cellule tumorali con il DNA della proteina spike S2 abbiano tassi di sopravvivenza migliori. Il dottor El-Deiry ha detto che potrebbe essere perché le proteine S2 sembrano interferire con l’attività di p53. Tuttavia, le proteine S2 potrebbero anche causare “altri effetti che promuovono la sopravvivenza delle cellule” anche in presenza di chemioterapia tossica.

I vaccini COVID-19 possono avere effetti simili

Lo studio del Dr. El-Deiry era stato concepito per verificare se il virus SARS-CoV-2 o le sue subunità virali potessero promuovere le attività tumorali. Tuttavia, lo studio implica anche che i farmaci terapeutici contro la SARS-CoV-2, come i vaccini COVID-19 a base di mRNA e proteine, potrebbero avere effetti simili.

“Il nostro obiettivo era studiare la proteina spike indipendentemente dalla sua origine”, ha dichiarato il dottor El-Deiry a The Epoch Times. “Ci siamo concentrati sulla spike che può provenire da un’infezione o da qualsiasi altro modo in cui può essere espressa nelle cellule umane… questo vale anche per la spike prodotta dai vaccini”.

PFIZER HA NASCOSTO L’USO DEL “GENE DEI TUMORI” NEI VACCINI COVID. Clamorosa Rivelazione dell’EMA sulla Sequenza di DNA SV40

Il dottor El-Deiry è stato attento a sottolineare i numerosi limiti del suo studio, tra cui il fatto che si trattava di un semplice studio su colture cellulari. Inoltre, con le diverse variazioni della spike nei diversi ceppi virali e nei vaccini, le conseguenze per la salute che potrebbero avere richiedono ulteriori ricerche.

Sono necessari studi più approfonditi

Alla domanda se i tumori umani comportino gli stessi rischi in caso di esposizione alla proteina spike S2, il dottor El-Deiry ha risposto che i dati attuali sono troppo preliminari per saperlo.

Ha detto che sarebbero necessari ulteriori studi sugli animali per “valutare in modo più approfondito [la] suscettibilità al cancro”.

CONTINUA A LEGGERE SULLA FONTE ORIGINALE

pubblicato in origine da Marina Zhang su The Epoch Times


FONTI PRINCIPALI

BIORXIV – SARS-CoV-2 spike S2 subunit inhibits p53 activation of p21(WAF1), TRAIL Death Receptor DR5 and MDM2 proteins in cancer cells

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

VACCINATI COVID: TURBO-CANCRO DOPO POCHI GIORNI-ORE! 26 Casi SHOCK in Studio di Oncologa Italiana sul Rischio Cancerogeno mRNA

STRAGE PER TUMORI DA VACCINI mRNA: 642 Morti tra 7.116 Reazioni Avverse: 2.440 con Esito Ignoto! Sospetto TURBO-CANCRO per Re Carlo e Capo Pentagono

WUHAN-GATES – 78. LA SINTESI: Intrighi OMS sulla BioArma SARS-Cov-2 e sul Complotto Vaccini. Analisi di McCullough

Clamoroso! L’ESERCITO CINESE “OCCULTA” LA NUOVA BIO-ARMA SARS-COV-3! Virus Chimerico che Uccide il 100% dei Topi Umanizzati CREATO da Medici Militari di Pechino e poi NASCOSTO

WUHAN-GATES – 8. “SARS-2: virus OGM costruito con HIV”. Bio-ingegnere ex relatore NATO distrugge tesi “origine naturale”

WUHAN-GATES 43. OCCULTI REGISTI DELLA PANDEMIA DA BIO-ARMA SARS-2. Bill Clinton e il Boia Cinese della Tienanmen

WUHAN-GATES – 49. SARS-2 FAUCI, GRAFENE DARPA-OBAMA, VACCINI GATES-BIDEN-UE. Complotto NWO per Controllo NeuroCerebrale

(Visited 668 times, 89 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *