siteId=76639&formatId=24">

SOLO LO SPIRITO SANTO PUO’ VINCERE I DEMONI DELLA PANDEMIA. Con Esorcismi e Guarigioni Taumaturgiche di Apostoli e Santi

SOLO LO SPIRITO SANTO PUO’ VINCERE I DEMONI DELLA PANDEMIA. Con Esorcismi e Guarigioni Taumaturgiche di Apostoli e Santi

43.697 Views

Tali falsi apostoli infatti sono degli operai fraudolenti, che si trasformano in apostoli di Cristo. E non c’è da meravigliarsi, perché Satana stesso si trasforma in angelo di luce. Non è dunque gran cosa se anche i suoi ministri si trasformano in ministri di giustizia la cui fine sarà secondo le loro opere.San Paolo (Seconda Lettera ai Corinzi 11:13-15 LND)

Chiamati a sé i dodici discepoli, diede loro il potere di scacciare gli spiriti immondi e di guarire ogni sorta di malattie e d’infermitàVangelo di Matteo (10,1)

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Ringrazio la Divina Provvidenza e lo Spirito Santo che oggi, nella Sacerrima ricorrenza della Pentecoste, rinnova la sua effusione sui Credenti  che con cuore puro e autentica fede lo invocano. Perché mi hanno concesso la grazia di incontrare uno scritto illuminante di supporto biblico al difficilissimo e complesso tema afferente la teologia (lo studio di Dio), la taumaturgia (la guarigione miracolosa), la soteriologia (la salvezza in Cristo) e l’escatologia (il destino ultimo dell’umanità) che oggi sto per trattare.

In una precedente riflessioni ho meditato sulle testimonianze di ispirazione biblica con cui Re Davide, Papa San Giovanni Paolo II e Marc Chagall hanno affrontato le ardue “prove” dei loro tempi trovando risposta all’esperienza del dolore, dell’odio umano e della guerra attraverso la palpitante Parola di Dio nelle immortali pagine dell’Antico e del Nuovo Testamento della cultura giudaico-cristiana, sopravvissuta ad almeno 7mila anni di persecuzioni esterne ed interne alle Sinagoghe e alla Chiesa.

Jean Ii Restout – olio su tela – 465 x 778 cm – 1732 – (Musée du Louvre (Paris, France))

Oggi mi accingo a spiegare perché soltanto lo Spirito Santo può sconfiggere i demoni della pandemia, scatenata da un SARS-Cov-2 creato in laboratorio per imporre la dittatura pagana del Nuovo Ordine Mondiale.

Chi storce il naso dinnanzi a questa frase non prosegua nella lettura ma vada prima a leggere o rileggere le circa 200 inchieste pubblicate da Gospa News, grazie a documenti OSINT (Open Intelligence Source)  o studi pubblicati su riviste scientifiche, sul virus pandemico artificiale, raccolte nel ciclo WuhanGates e nell’omonimo libro, sull’emergenza Covid-19, sui vaccini genici e sul grafene sperimentato per essi. Oppure ascolti i video riassuntivi.

SARS-2 DA LABORATORIO – LIBRO WUHAN-GATES E 52 INCHIESTE IN VIDEO – Puntate 1 & 2

LA DISCESA DELLO SPIRITO SANTO NELLA PENTECOSTE

«Mentre stava compiendosi il giorno della Pentecoste, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne all’improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riempì tutta la casa dove stavano. Apparvero loro lingue come di fuoco, che si dividevano, e si posarono su ciascuno di loro, e tutti furono colmati di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, nel modo in cui lo Spirito dava loro il potere di esprimersi».

Negli Atti degli Apostoli (2,1-4) scritti dall’evangelista san Luca (in origine erano inserito in un unico libro con il suo Vangelo, da cui furono divisi per formare un unico codice con gli altri tre sinottici di san Giovanni, san Matteo e san Marco) si compie quanto annunciato più volte da Gesù che dalla Resurrezione esercita la sua missione pastorale quasi interamente per preparare i suoi Apostoli alla Pentecoste.

«Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi. Non vi lascerò orfani: verrò da voi. Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi» il Vangelo di Giovanni menziona fin dal capitolo 14 (15-20) l’eredità spirituale promessa da Cristo ancora prima della sua morte in croce e Resurrezione.

BIDEN, CATTO-DEMOCRATICO “AMANTE” DEI TRANSGENDER. Il presidente USA li vuole al Governo, nell’Esercito e negli sport femminili

E in esso palesa l’esclusività del dono riservato ai “cristiani” che seguono i comandamenti biblici consegnati da Jahvè a Mosè. Va infatti rammentata la precisazione che Gesù fece dopo il Discorso della Montagna con le Beatitutini (Matteo 5,15-20): «Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento. In verità io vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà un solo iota o un solo trattino della Legge, senza che tutto sia avvenuto. Chi dunque trasgredirà uno solo di questi minimi precetti e insegnerà agli altri a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà, sarà considerato grande nel regno dei cieli. Io vi dico infatti: se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel regno dei cieli».

MATTARELLA AMBASCIATORE NWO: ANNUNCIA CRISI GAS E VENTI DI GUERRA. Biden & NATO già in Azione in Ucraina e Siria contro la Russia

Pertanto chi come Joseph Biden o Sergio Mattarella, per fare due nomi famosi a caso del gotha del Nuovo Ordine Mondiale, pensa di cambiare a suo piacimento il V e VI comandamento sul divieto di uccidere, non solo coi missili “ad libitum” ma anche con l’aborto o con sieri genici sperimentali ritenuti omicidio di stato da giudici tedeschi, o con la propaganda della cultura gender che è abominio per la Bibbia è, per bocca stessa di Cristo, privato della possibilità di incontrare il Paraclito.

Questo termine menzionato dall’apostolo evangelista Giovanni deriva da un termine greco del linguaggio giuridico: il verbo παρακαλέω significava letteralmente “chiamare vicino”, ed il participio passato aveva come equivalente latino l’ad-vocatus, cioè “avvocato”, inteso come “difensore” o “soccorritore”, per estensione “consolatore”. Ma, come vedremo nell’ultimo paragrafo di questa riflessione, è anche il latore dei 7 doni fondamentali (Timor di Dio, Pietà, Consiglio, Fortezza, Intelletto (o Intelligenza), Sapienza e Scienza. Queste ultime tre sono anche le cosiddette virtù “intellettuali” per il Cristianesimo. Alle quali si affiancano quelle Teologali, Fede, Speranza e Carità, e quelle Cardinali: Prudenza, Fortezza, Giustizia e Temperanza.

Le ”profezie” di San Pio sulla Patria Cristiana. La lotta coi Massoni e l’aborto imposto da Rockefeller – NWO

In futuro sarà interessante notare come di fatto i doni dello Spirito Santo si intersecano con le virtù cristiane. Ma ora vediamo invece quali sono i Carismi ricevuti dagli Apostoli e dai grandi Santi tra i quali c’è anche la potenza taumaturgica della guarigione. Purtroppo sempre meno invocata da consacrati e laici per quanto devoti al Cristianesimo ma poco allo Spirito Santo quale “causa efficiente” della Santissima Trinità.

IL PARACLITO “CONSOLATORE” SOLO DEGLI AUTENTICI CRISTIANI

Prima di analizzarli, però, è doverosa una premessa essenziale. Per poter beneficiare dei doni e dei carismi del Santissimo Paraclito è fondamentale essere parte integrante dell’Agape Cristiana, della Comunione dei Santi che è presente nella Chiesta Apostolica Romana, per antonomasia in quella Cattolica in virtù del primato petrino, ma per estensione anche in quelle che da esse sono sorte e permangono rigorosamente fedeli ai comandamenti biblici e agli insegnamenti evangelici.

E’ pertanto evidente che la Chiesa Luterana, con il riconoscimento dei matrimoni omosessuali, ha ulteriormente riconfermato l’orientamento scismatico del superbo teologo che ne fu il fondatore. E alla stessa stregua non possono più ritenersi conformi agli insegnamenti di Gesù che perdonò anche l’adultera colta in flagranza ma con l’ordine inequivocabile: «Neanch’io ti condanno; va’ e d’ora in poi non peccare più» (Giovanni, 7,11).

Da Vienna a Malmo: gay e satanisti nelle chiese d’Europa. I mercanti LGBT nel tempio cristiano

La misericordia di Dio è infinita ma solo finché c’è la consapevolezza del peccato e della trasgressione ai comandamenti, non quando si vuole reinterpretarli per adeguarli al progressismo fetente di malizia diabolica dei catto-massoni contemporanei. ben evidenziato dal Patriarca della Chiesa Ortodossa di Mosca per evidenziare l’insano relativismo dell’occidente.

«Se l’umanità riconosce che il peccato non è una violazione della legge di Dio, se l’umanità concorda sul fatto che il peccato è una delle opzioni per il comportamento umano, allora la civiltà umana finirà li» ha giustamente proferito in un sermone Kirill sfidando la Lobby LGBT che ha cercato di vendicarsi nell’ambito delle sanzioni UE per la guerra in Ucraina, sebbene non abbia mai invocato il conflitto bellico ma semplicemente giustificato, auspicando una tregua reiteratamente rifiutata da Kiev della NATO,  l’operazione militare della Russia quale azione necessaria per la pace nel Donbass, dove la guerra dimenticata ha fatto 14mila morti, tra cui 500 bambini, negli ultimi 8 anni.

ORBAN SALVA IL PATRIARCA DI MOSCA DALLA VENDETTA DELLA LOBBY LGBT. L’Ungheria stoppa le Sanzioni UE a Kirill che condannò Kiev per i Gay Pride

Come abbiamo evidenziato anche in un precedente articolo analoghe parole furono scritte dal Patriarca di Mosca congiuntamente a Papa Francesco durante l’incontro per il suo viaggio apostolico in Messico. E la stessa posizione contraria ad ogni benedizioni delle unioni gay invocata dalla Lobby LGBT, per cui si sperticano politicamente Biden & Mattarella, fu confermata dalla Congregazione della Dottrina della Fede unitamente al pontefice Jorge Mario Bergoglio. 

VATICANO E PAPA CONTRO I VESCOVI PRO-LGBT. “Non si possono Benedire le Unioni Gay”

IL PRIMATO DELLA CHIESA SUL MONDO E SUI MALVAGI

Alla luce di tutto ciò permane intangibile il Primato della Chiesa Cristiana sul mondo e sui malvagi come sta scritto nel Vangelo di Matteo (16, 18):

«Tu es Petrus, et super hanc petram aedificabo ecclesiam meam, et portae inferi non praevalebunt adversus eam». Ovvero «tu sei Pietro, e sopra questa pietra edificherò la mia chiesa, e le porte dell’inferno non prevarranno contro di essa».

Non sono parole dell’evangelista ma di Gesù stesso quando il suo amato apostolo Pietro viene chiamato ad essere il faro di tutti gli altri discepoli perché conferma la sacralità del figlio di Dio con una mistica agnizione nei passi evangelici precedenti (Mt. 15-17):

«Ed egli (Gesù – ndr) disse loro: «E voi, chi dite che io sia?» Simon Pietro rispose: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». Gesù, replicando, disse: «Tu sei beato, Simone, figlio di Giona, perché non la carne e il sangue ti hanno rivelato questo, ma il Padre mio che è nei cieli. 

Riparto da qui per tutti coloro che seguendo la moda del “nuovo luteranesimo” stanno cercando di emulare il frate scismatico Matin Lutero senza possedere nemmeno una briciola della sua callida quanto arida teologia ermeneutica per pubblicare su Facebook migliaia di “tesi” di ridicola insipienza contro la Chiesa e il Vicario di Gesù Cristo sulla terra.

“NUOVI LUTERANI” CONTRO IL PAPA. Contestato per l’Assenza del Crocifisso a Malta coi Migranti… Ma l’aveva al Collo!

Il loro gesto è vano almeno quanto la storia dell’effettiva affissione delle affermazioni luterane, fatte risalire al il 31 ottobre 1517 a Wittenberg, che diedero inizio alla Riforma Protestante in quanto non esiste prova di questa ostentazione pubblica ma solo di una missiva alle autorità ecclesiastiche.

Se il Protestantesimo è divenuto una confessione a volte potente e a volte prepotente (fu un pastore protestane a scrivere le regole della Massoneria quando nacque ufficialmente a Londra il 24 giugno 1717) non lo deve tanto a questioni teologiche quanto a motivazioni politiche quando il re Enrico VIII, con l’appoggio del Parlamento britannico, nel 1534 dichiarò formalmente la nascita della Chiesa Anglicana che giurò obbedienza al Re e non al Papa, legittimando di fatto la teosofia massonica, il graduale distacco dalla Chiesa Cattolica (di cui inizialmente riconobbe le autorità ecclesiastiche) e la volontà di distruggerla perpetrata con il finanziamento della Spedizione dei Mille per l’Unità d’Italia e per la distruzione del Regno Borbonico e dello Stato Pontificio, tanto da guadagnarsi la scomunica di Papa Leone XII

GARIBALDI E I MILLE. Mercenari dei Massoni Britannici e complici della Mafia armati contro la Chiesa

Se non ci sono riusciti i feroci guerriglieri armati dalla Massoneria britannica è impensabile che possano riuscirci quattro ignoranti che sui social o sui media di contro-informazione, invece di dedicarsi alla preghiera del Rosario perché lo Spirito Santo illumini tutti i consacrati, indugiano a rilanciare le tesi farlocche di religiosi venuti meno alle prime virtù di testimonianza cristiana: umiltà ed obbedienza, insegnate da San Francesco d’Assisi in tempi in cui le gerarchie Vaticane magari erano meno ambigue sulle tematiche evangeliche di oggi sotto il profilo teologico ma di certo erano più orientate alla malcelata concupiscenza carnale e spirituale.

UCRAINA: GUERRA TRA CHIESE ORTODOSSE. Kiev Rompe con Mosca! Zizzania Diabolica Seminata dalla NATO e Lodata dai Cattolici: Padre Livio (sic!)

Faccio questa premessa sperando che care amiche cattoliche la smettano di propalare la zizzania di Satana all’interno della Chiesa che non è la struttura ecclesiastica, come qualcuno erroneamente vi identifica il Vaticano e le Conferenze Episcopali, ma è il CORPO MISTICO DI GESU’ CRISTO rappresentato dal Popolo di Dio di cui tutti noi cristiani, di qualsivoglia confessione, facciamo parte e siamo responsabili per ogni singola nostra violazione o omissione sui comandamenti biblici e degli insegnamenti evangelici.

LA LOTTA CONTRO IL NUOVO ORDINE MONDIALE

“La Chiesa siamo noi, perciò se non è come la vorremmo è prima di tutto colpa nostra” mi hanno insegnato veggenti e guide spirituali nei miei dieci pellegrinaggi a Medjugorie.

Ecco perché qualsiasi lotta contro i poteri occulti del Nuovo Ordine Mondiale e i demoni del nuovo paganesimo VA CONDOTTA all’interno della Chiesa stessa e non contrapponendosi ad essa come hanno fatto alcuni consacrati al punto da meritarsi inevitabili scomuniche. Anche, ma sottolineo soprattutto, quando qualche Pastore, fors’anche il più illustre come il Pontefice, viene temporaneamente obnubilato dalle sirene della deriva relativista contemporanea.

Come ho ribadito in un articolo su alcuni censurabili atteggiamenti dell’attuale Vescovo di Roma, Francesco I, che per dignità vetrina assurge a ruolo di guida dell’intera Chiesa Cattolica, l’infallibilità papale è un dogma applicabile solo in are condizioni di pronunciamento “doctrina ex cathedra” su questioni dogmatiche. Pertanto è un essere umano che, alla stregua degli altri rappresentanti del clero, può sbagliare.

Ma solo chi è senza il minimo peccato può scagliare la prima pietra della condanna, sovente invece basata su becere insinuazioni complottiste prive di ogni fondamento, anziché esprimere un amorevole e compassionevole monito su specifici fatti circostanziali. 

DAL PAPA IL “VANGELO SECONDO GATES”: Pericolosi Vaccini ai Bambini. Lodi alle Suore Fans LGBT

Ecco perché mi fanno sorridere quelle associazioni che pensano sia sufficiente apporsi l’etichetta “non praevalebunt” per ammantarsi di sacralità divina che solo un esplicita devozione al Dio di Abramo, Israele e Davide, a Gesù Cristo Risorto, alla Santissima Vergine Maria Madre di Dio e allo Spirito Santo può conferire.

Ovviamente solo se si rimane, pur con tutti i distinguo nella propria identità cristiana, all’interno della Chiesa Apostolica Romana, surgiva, madre e agape di ogni confessione cristiana da essa sorta e vocata a richiamare, con sé e in sé, ogni altra derivazione ecclesiastica secondo un inevitabile Rinascimento Cristiano profondamente e autenticamente ecumenico.

GLI ESORCISMI DEGLI APOSTOLI GRAZIE ALLO SPIRITO SANTO

Questo non significa rinunciare ad essere pungolo delle autorità ecclesiastiche per rammentare a loro il primigenio ed ampio mandato degli Apostoli.

Proprio come fece San Francesco d’Assisi richiamando cardinali imbolsiti dalla ricchezza e dall’avidità di potere al messaggio di povertà del vangelo di Gesù Cristo e facendo così nascere la comunità francescana che è tra le più diffuse e luminose per esempi di Santità.

Basti pensare a San Pio di Pietrelcina perseguitato da alcune autorità ecclesiastiche fino all’estremo dei suoi giorni, ai 59 martiri di Siroki Brijeg trucidati dai partigiani titani nell’ex Jugoslavia e a padre Jozo Zovko che per difendere i ragazzini veggenti di Medjugorie scontò anni di carcere con turpi sevizie.

MEDJUGORIE: REPORTS ESCLUSIVI

Anche per tale ragione, come accennato nell’incipit, ora mi appoggerò all’illuminante scritto di padre Flavio Cavallini, biblista ed esorcista dell’Ordine dei Frati Minori, ovvero dei Francescani. E’ lui a rammentare la via maestra che ci può aiutare a combattere contro i demoni della pandemia.

Così mi sento di definire i VERI COMPLOTTISTI del Terzo Millennio che invece accusano, forti dei pennivendoli del mainstream da loro pagati, con tale termini quei COMPLOTTOLOGI che come noi cercano di svelare acribicamente ogni cospirazione sanitaria, sociale, economica e bellica orientata verso l’imposizione della dittatura totalitaria del Nuovo Ordine Mondiale ma anche verso la divisione dei Cristiani attraverso le armi psicosociali dell’emergenza Covid-19 e della guerra in Ucraina. 

PANDEMIA & UCRAINA: TRAPPOLE NWO PER DIVIDERE I CRISTIANI. Cattolici Pro-Vax e Anti-Putin contro Credenti No-Vax e Pro-Putin

In apertura degli Atti degli Apostoli è lo stesso Cristo Risorto ad esplicitarlo come sua consegna finale prima di salire al Padre (At 1,8): “riceverete la forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi, e di me sarete testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samaria e fino ai confini della terra”, ha scritto padre Cavallini prima di soffermarsi ad analizzare le tracce dell’Attività taumaturgica ed esorcistica degli apostoli in Gerusalemme e Giudea (5, 12-16).

“Molti segni e prodigi avvenivano fra il popolo per opera degli apostoli. Tutti erano soliti stare insieme nel portico di Salomone;13nessuno degli altri osava associarsi a loro, ma il popolo li esaltava.14Sempre più, però, venivano aggiunti credenti al Signore, una moltitudine di uomini e di donne, 15tanto che portavano gli ammalati persino nelle piazze, ponendoli su lettucci e barelle, perché, quando Pietro passava, almeno la sua ombra coprisse qualcuno di loro.16Anche la folla delle città vicine a Gerusalemme accorreva, portando malati e persone tormentate da spiriti impuri, e tutti venivano guariti.”

Dunque, i passi del Atti degli Apostoli presi in considerazione in questa ricerca sono i seguenti:

5,12-16: Attività taumaturgica ed esorcistica degli apostoli a Gerusalemme-Giudea

8,4-8: Attività taumaturgica ed esorcistica di Filippo in Samaria

8,9-13.18-24: Confronto tra Pietro e Simone il mago in Samaria

13,6-12: Confronto tra Paolo e Elimas il mago a Pafo

16,16-18: Incontro di Paolo con la schiava posseduta a Filippi

19,11-12Attività taumaturgica ed esorcistica di Paolo ad Efeso

19,13-19: Confronto tra Paolo, gli esorcisti giudei e la magia ad Efeso

Sarebbe troppo lungo esaminare i dettagli come fa il biblista francescano e pertanto rimandiamo gli interessati a leggere la sua dotta esegesi al link in fondo all’articolo. Quanto ha scritto ci basta a rievocare i Carismi con cui lo Spirito Santo premia i suoi devoti più meritevoli di una potente unzione.

Atteniamoci alle fonti bibliche rileggendo la Prima Lettera ai Corinzi di San Paolo.

«Vi sono poi diversità di carismi, ma uno solo è lo Spirito; vi sono diversità di ministeri, ma uno solo è il Signore; vi sono diversità di operazioni, ma uno solo è Dio, che opera tutto in tutti. E a ciascuno è data una manifestazione particolare dello Spirito per l’utilità comune: a uno viene concesso dallo Spirito il linguaggio della sapienza; a un altro invece, per mezzo dello stesso Spirito, il linguaggio di scienza; a uno la fede per mezzo dello stesso Spirito; a un altro il dono di far guarigioni per mezzo dell’unico Spirito; a uno il potere dei miracoli; a un altro il dono della profezia; a un altro il dono di distinguere gli spiriti; a un altro le varietà delle lingue; a un altro infine l’interpretazione delle lingue. Ma tutte queste cose è l’unico e il medesimo Spirito che le opera, distribuendole a ciascuno come vuole».

IL LINGUAGGIO DELLA SCIENZA E LE GUARIGIONI TAUMATURGICHE

Il linguaggio della Scienza è forse il più nobile e prezioso dono dello Spirito Santo che nella mia modesta opinione teologica ritengo essere l’ultimo gradino nella scala verso l’intimità con il Paraclito.

Perchè senza Timor di Dio non si può coltivare l’intensa devozione verso di Lui tanto da pregarlo e invocarlo con la medesima confidenza e intensità con cui si recita il Padre Nostro o una giaculatoria a Gesù Cristo o alla Madonna (Gospa a Medjugorie) che essendo stata ancella del Signore e culla dello Spirito Santo è la mediatrice prediletta per l’intercessione della terza persona trinitaria.

Senza la pietà non si può vivere quella carità verso il prossimo che purifica il nostro “vaso spirituale” rendendola “otre nuova” pronte ad essere riempita dall’olio sacro simbolo dell’unzione del Paraclito, non a caso riservato ai Re dell’Antico Testamento.

PANDEMIA & GUERRA: COME LOTTARE CONTRO I COMPLOTTI NWO. Lezioni Bibliche di Re Davide, Papa Wojtyla e Marc Chagall

La Fortezza è funzionale a mantenere le ispirazioni ricevute dal Consiglio dello Spirito Santo nonostante gli infausti accadimenti umani e le opposizioni del nostro prossimo soprattutto quando ci è più caro.

Ecco perché esse preparano la nostra anima e la nostra volontà a farsi “piuma” nel vento ieratico dello Spirito Santo che potendo agire in piena libertà nutre la nostra mente di Intelligenza e Sapienza, funzionali alla Scienza. Torniamo sulla terra…

AIUTA GOSPA NEWS, SOSTIENI L’INFORMAZIONE LIBERA. Contiamo sul tuo Contributo

Chi fu un interprete eccelso del linguaggio della Scienza?

Il fervente cattolico Louis Pasteur, padre della Microbiologia e di quei rimedi farmacologici davvero indispensabili come quello contro il tetano o la rabbia, che ho menzionato nel mio libro “WuhanGates – Covid-19: il Complotto del Nuovo Ordine Mondiale” al fine di palesare che non sono pregiudizialmente contrario ai vaccini.

“Anche se più li studio e più lo sto diventando” faccio perl sempre più mia questa memorabile frase del mio caro amico biologo Franco Trinca, stroncato da un SARS-Cov-2 assai letale e sospetto proprio per me che ne ho dimostrato in 53 inchieste la sua origine da laboratorio. 

Mi opporrò pertanto fino alla morte agli attuali sieri geni sperimentali, troppo sovente anche letali.

VACCINI COVID KILLER: CONFERMA DAI MORTI IN AUSTRALIA, CAMBOGIA E UK. Profetico Allarme di Trinca, Montagnier e Vanden Bossche un Anno fa

Pasteur lasciò ai suoi allievi una raccomandazione che è rimasta scolpita nella storia della scienza: «Vi prego di interessarvi attivamente a quegli spazi sacri chiamati laboratori. Chiedete che ve ne siano molti altri e che siano belli perché sono i templi del futuro, della vera ricchezza e del benessere. È qui che l’umanità crescerà, si rafforzerà e si migliorerà. Qui l’umanità imparerà a interpretare l’opera nella natura come progresso e armonia individuale, mentre le opere dell’uomo portano troppo spesso alla barbarie, al fanatismo e alla distruzione».

WUHAN-GATES – 53. Il Boss dei CoronaVirus di Obama parla Calabrese! Laboratori del Pentagono aperti in Ucraina dall’ex Direttore CIA Leon Panetta

Purtroppo i demoni della pandemia hanno creato in laboratorio il virus del Covid-19, come ormai accreditato anche dal virologo Giorgio Palù presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco, ed hanno perciò rotto l’armonia tra Uomo e Natura che può avere un unico sacrosanto mediatore: Dio Padre Onnipotente e, per tramite di Lui e di Gesù Cristo Risorto, il Santo Paraclito, l’unico capace a rendere il Linguaggio della Scienza funzionale all’autentica salute dell’essere umano.

Confidiamo nello Spirito Santo in attesa che la Divina Misericordia faccia apparire quei Santi Sacerdoti che Santa Faustina invocava sempre per la Chiesa e per i suoi fedeli.

QUANDO MONTAGNIER RICONOBBE I MIRACOLI DI LOURDES. “Molti Scienziati Rifiutano ciò che non Capiscono”

Servono infatti Santi Sacerdoti (ma anche laici carismatici) che possano davvero comprendere come si può e deve combattere la nuova sfida contro i Demoni della Pandemia, della Guerra malignamente pianificata, e del Nuovo Ordine Mondiale, ara sacrilega di malefici plutarchi che vogliono governare l’umanità globale orientandola verso il neopaganesimo antiCristiano. Il pericolo di una dittatura è sostenuto anche dal Vescovo di Trieste, Giampaolo Crepaldi.

Contro questi servi di Satana liberato dalle catene, come San Giovanni profetizzò nel Libro dell’Apocalisse, a breve si potrà combattere solo con quei Potenti Esorcismi e con quelle Taumaturgiche Guarigioni, simili ai Miracoli di Lourdes lasciati in eredità dalle terribili sofferenze patite dalla veggente Santa Bernadette Subirous e riconosciuti persino dal compianto virologo Luc Montagnier, che conferirono sacra autorità sui cristiani ai primi Apostoli e a tanti Santi dopo di loro.

WUHAN-GATES – 49. SARS-2 FAUCI, GRAFENE DARPA-OBAMA, VACCINI GATES-BIDEN-UE. Complotto NWO per Controllo NeuroCerebrale

Perché ora i germi letali seminati dall’avidità e dalla superbia umana hanno preso una forma corporea non solo fisica, negli statisti propalatori del progressismo diabolico mentre palesano un incompatibile e ipocrita ossequio ai valori cristiani, ma anche biochimica: attraverso virus demoniaci e conseguenti sieri genici infarciti con misteriose e pericolose nanoparticelle che molteplici studi hanno già rivelato essere funzionali al controllo neurocelebrale dell’uomo per privarlo del discernimento spirituale.

Contro queste perversioni della scienza solo la taumaturgia di memoria apostolica può proteggere i veri cristiani. Sia pertanto sempiterna lode all’eccelso consolatore e guaritore Paraclito!

O Immacolata dello Spirito Santo,  
per il potere che l’Eterno Padre ti ha dato
sugli Angeli e gli Arcangeli,  
mandaci schiere di Angeli  
con a capo San Michele Arcangelo,  
a liberarci dal maligno ed a guarirci.

Possa davvero la Regina degli Angeli ottenerci il dono dello Spirito di Verità e inviarci in soccorso i suoi Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele insieme agli altri quatto meno noti che stanno davanti a Dio

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – APOCALISSE TERRA

GOSPA NEWS – DOSSIER UCRAINA

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

AIE Associazione Italiana Esorcisti – P Flavio Cavallini – ATTI DEGLI APOSTOLI ED ESORCISMO

“PANDEMIA UTILIZZATA PER LEGITTIMARE GLOBALISMO E CONTROLLO SOCIALE”. Allarmante Analisi Cristiana del Vescovo di Trieste


La presenza dello Spirito Santo è all’origine della vita nella sua pienezza

di don Alberto Strumia

Pubblicato in origine sul Blog di Sabino Paciolla. I link agli articoli di Gospa News sono stati aggiunti a posteriori dalla nostra redazione

Oggi è la solennità della Pentecoste che si celebra, come indica la radice greca del nome, cinquanta giorni dopo la Pasqua. In questo giorno la liturgia della Chiesa ricorda la discesa dello Spirito Santo sugli Apostoli nel Cenacolo. Di Dio Padre possiamo formarci, per analogia, una qualche nozione con il paragone con la figura umana di nostro padre e dei padri umani. E così del Figlio con il paragone con noi stessi e con i figli di ogni famiglia umana – e a un livello inferiore anche animale – la Persona dello Spirito Santo è concettualmente non afferrabile con l’aiuto di qualche analogia con qualcuno o qualcosa di “corporeo”, di “materiale”. Le rappresentazioni più “materiali” che ne abbiamo nel Vangelo e nel Nuovo Testamento sono solo due:

– quella della colomba che scende su Gesù nel momento del Suo battesimo nel Giordano («Si aprirono i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e venire su di Lui», Mt 3,16);

– e quella delle lingue di fuoco che si posano, senza bruciarli, sul capo degli Apostoli nel giorno di Pentecoste («Apparvero loro lingue come di fuoco, che si dividevano, e si posarono su ciascuno di loro, e tutti furono colmati di Spirito Santo», prima lettura). A queste si accompagna anche l’immagine più metaforica del ventoquasi un vento che si abbatte impetuoso», prima lettura) e più remotamente dell’olio che consacra i profeti, i sacerdoti e i re fin dall’Antico Testamento.

DEVIANZE GENDER LGBT, TORMENTI DI VACCINI, FURORI DI GUERRE, TIMORI DI APOCALISSE. Profezie Bibliche su Giusti ed Empi

I termini “come”, “quasi”, sottolineano che si tratta di paragoni che rinviano ad un entità ben superiore (“trascendente”) rispetto alle entità create (colomba, fuoco, vento, olio) dei nomi delle quali ci si serve per cercare di descriverle. Ma nel Vangelo di Giovanni Gesù, per rivelare qualcosa di più sulla Persona dello Spirito Santo, va oltre questi paragoni con enti “corporei”, “materiali”, facendo piuttosto riferimento alle facoltà “immateriali” che l’essere umano possiede e delle quali ha una potente “esperienza interiore”. Sono la facoltà “immateriali

= del cercare di “conoscere” la verità ad opera dell’intelligenza («Lo Spirito di verità, Egli vi guiderà alla verità tutta intera», Gv 16,13);

Pentecoste Duccio di Boninsegna 1255 Siena

= e dell’“amare” ad opera della libera volontà. Per non lasciare nella genericità e in preda alle interpretazioni troppo soggettive, come oggi normalmente accade, o al sentimentalismo questa parola “amore”, Gesù qualifica lo Spirito Santo come Consolatore («Il Padre […] vi darà un altro Consolatore perché rimanga con voi per sempre», Gv 14,16). Consolare, con una presenza che non lascia il consolato dopo poco tempo, ma rimane con lui per sempre, significa “rassicurare”, dare una sicurezza stabile, non passeggera, all’amato.

Questa presenza dello Spirito Santo è all’origine della vita nella sua pienezza («È lo Spirito che dà la vita», Gv 6,63; «Sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza», Gv 10,10).

Lo Spirito Santo è Dio («Dio è spirito», Gv 4,24) che opera nella piena libertà del Bene e rende liberi nell’esperienza del Bene coloro che lo assecondano («Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai di dove viene e dove va: così è di chiunque è nato dallo Spirito», Gv 3,8). Mentre coloro che vi si oppongono finiscono per rimanere privi del “respiro”.

IL MISTERO DELLA DIVINA MISERICORDIA. Miracolo d’Amore nella Sofferenza di Gesù con Santa Faustina e San Giovanni Paolo II

– Prima a livello “interiore”: pensiamo alla progressiva ignoranza e ottusità culturale che caratterizza, progressivamente sempre di più, i nostri anni; all’insensibilità e perdita di dignità degli esseri umani, a causa di uno stile di vita scriteriato, che uccide il gusto di vivere.

– Poi anche “esteriore”, “materiale”, dall’inquinamento alla contaminazione biologica dell’aria che dobbiamo respirare, fino all’omicidio e al suicidio che toglie definitivamente il “respiro” della vita.

Senza Dio che è Spirito, «senza il Creatore la creatura svanisce» (Gaudium et Spes, 36).

«Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé» (Gal 5,22), cioè tutto ciò che fa “stare bene” un essere umano che sa quello che fa e vuole il bene per sé e per gli altri. Questi frutti dello Spirito sono ben identificati in quelli che la dottrina cristiana chiama i doni dello Spirito Santo: «I sette doni dello Spirito Santo sono la sapienza, l’intelletto, il consiglio, la fortezza, la scienza, la pietà e il timore di Dio» (Catechismo della Chiesa Cattolica, n. 1831).

– La Sapienza che apre la mente ad una lettura “teologica” della storia e della propria vita, alla luce della Rivelazione, riconoscendo tutto ciò che esiste in relazione a Dio Creatore e a Cristo Redentore;

– l’Intelletto che viene potenziato anche nella conoscenza naturale delle cose, nella scienza finalizzata alla ricerca della verità, nella consapevolezza che Cristo è la pienezza della Verità;

– il Consiglio che guida la razionalità e l’affettività a gestirsi con una padronanza e sicurezza nel giudizio delle cose, alla luce della fede;

– la Fortezza, che dà sicurezza e capacità di affrontare le prove della vita senza spaventarsi più del necessario, nella consapevolezza che Dio è Provvidenza;

MEDJUGORIE E I DIECI SEGRETI – 2. La Regina della Pace e le Rivelazioni della Veggente Mirijana prima dell’11 Settembre

– la Scienza che fa maturare in noi quella capacità di sintesi che nell’approfondire le conoscenze particolari delle leggi di tutto ciò che accade nel mondo creato, sa individuare e riconoscere in Dio Creatore, Fondamento di tutto, il vero principio di sintesi;

– la Pietà è ciò che i latini chiamavano pietas, senso religioso, senso del sacro, di rispetto di fronte alle persone (ad incominciare dai propri genitori: è la petas erga parentes, al popolo al quale si appartiene: è la pietas erga patriam) e alle cose perché sono volute e amate da Dio che le fa esistere e provvede loro;

– il Timore di Dio, che non è da intendersi principalmente in senso negativo, ma positivo: di fronte alla grandezza e alla bellezza dell’opera di Dio si ha il timore di rovinare qualcosa con un comportamento non giusto. È il fondamento della coscienza del peccato e del rispetto per tutto ciò che è sacro.

Maria Santissima, che per prima è stata investita dallo Spirito Santo («Lo Spirito Santo scenderà su di te», Lc 1,35) e che la tradizione vuole presente con gli Apostoli nel loro Cenacolo, è con noi anche ora nel Cenacolo della storia e ci dispone ad accogliere quello stesso Spirito che fin dall’inizio ha presieduto alla Creazione del mondo («lo Spirito di Dio aleggiava sulle acque», Gen 1,2).

Bologna 5 giugno 2022

Alberto Strumia, sacerdote, teologo, già docente ordinario di fisica-matematica presso le università di Bologna e Bari.

MEDJUGORIE E I 10 SEGRETI – 3. La Veggente Mirijana, i Misteri di Fatima e la Devozione di Giovanni Paolo II al Cuore Immacolato di Maria

GIOVANNI PAOLO II: L’ULTIMA GRAZIA AL PAPA DEL ROSARIO LUMINOSO

GIUDICI TEDESCHI “VACCINI ANTI-COVID: OMICIDI DI STATO”. Draghi ne Dona al Piano COVAX di Gates per €2 Miliardi degli Italiani

BIMBI A SCUOLA CON LEZIONI PER DIVENTARE GAY. La Folle Iniziativa del Ministro dell’Istruzione

(Visited 917 times, 12 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

2 pensieri su “SOLO LO SPIRITO SANTO PUO’ VINCERE I DEMONI DELLA PANDEMIA. Con Esorcismi e Guarigioni Taumaturgiche di Apostoli e Santi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *