SAN MICHELE E GLI ARCANGELI PROTETTORI DA EPIDEMIE E GRAVI MALI. Scudi Cristiani contro la Scienza Massonica dei Virus Diabolici

SAN MICHELE E GLI ARCANGELI PROTETTORI DA EPIDEMIE E GRAVI MALI. Scudi Cristiani contro la Scienza Massonica dei Virus Diabolici

60.042 Views

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia; contro le malvagità e le insidie del diavolo sii nostro aiuto. Ti preghiamo supplici: che il Signore lo comandi!E tu, principe delle milizie celesti, con la potenza che ti viene da Dio, ricaccia nell’inferno Satana e gli altri spiriti maligni, che si aggirano per il mondo a perdizione delle anime.
Invocazione a San Michele Arcangelo (festa 29 settembre)


di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ENGLISH VERSION HERE

Per secoli l’umanità civile dell’Europa, quella forgiata a immagine e somiglianza di Dio nella sequela di Gesù Risorto riconosciuto dai Cristiani, ha affrontato le epidemie e le calamità naturali con questa potente implorazione e altre preghiere di invocazione dell’intervento dell’Arcangelo San Michele che la tradizione cristiana festeggia il 29 settembre insieme agli atri due arcangeli San Raffaele e San Gabriele citati nella Bibbia.

San Michele è in fatti il principe di tutti gli angeli e pertanto può essere invocato per ogni necessità straordinaria (e ordinaria per protezione preventiva dal maligno come insegnò a fare Papa Leone XIII che scomunicò la Massoneria) anche se la missione specifica di guaritore è assegnata a San Raffaele (che in ebraico significa «Dio guarisce»), come quella di messaggero a San Gabriele.

Quest’ultimo fu ambasciatore presso la Vergine Maria dell’invito a diventare Madre di Dio ma illuminò (sebbene non sia esplicitamente menzionato) il suo sposo San Giuseppe con i sogni per guidarlo nell’accettazione di quella soprannaturale maternità nella protezione di Gesù Bambino, onde consentirgli di sfuggire alla persecuzione del Re Erode.

I SOGNI PREMONITORI BIBLICI DEI DUE GIUSEPPE. Dal Principe d’Egitto al Padre putativo di Gesù che Credette alla Beata Vergine Maria

Le Epidemie sconfitte da San Michele e dagli Scienziati di Dio

Gli arcangeli occupano la sfera più alta della gerarchia degli angeli. Michele, vuol dire “Chi è come Dio?”, è il principe della milizia celeste che combatte contro le insidie e le malvagità del demonio difendendo gli amici di Dio e con la potenza che da lui deriva ricaccia nell’inferno satana e tutti gli spiriti maligni.

San Michele è l’antitesi di Lucifero, il capo degli angeli che decise di fare a meno di Dio e che per questo precipitò all’inferno. Nella Bibbia San Michele è nominato cinque volte: nel libro di Daniele, di Giuda, nell’Apocalisse, viene raffigurato con, a seconda dei casi, il serpente, il drago, il diavolo sotto i piedi.

Marco d’Oggiono, 1516 circa, olio su tavola, 255×190 cm, Pinacoteca di Brera, Milano

Gabriele, vuol dire “Forza di Dio”, è l’inviato di Dio. Egli è il rivelatore ufficiale dei piani di Dio. È lui che rivelò a Daniele i segreti del suo progetto, annunciò a Zaccaria la nascita del Battista, e ancora lui apparve a Nazareth alla Vergine Maria per predirle il concepimento per opera dello Spirito Santo di Gesù. San Gabriele è considerato colui che sta al cospetto di Dio.

Raffaele vuol dire Dio ha guarito. Nella Bibbia si racconta che accompagnò e custodì Tobia nelle peripezie del suo lungo viaggio e per questo è considerato il patrono dei viaggiatori e dei turisti. Nel libro di Tobia si narra del viaggio che intraprese per recuperare un credito del padre e fu aiutato più volte da un personaggio che poi si rivelò essere l’arcangelo Gabriele.

Memorabili epidemie della storia furono sconfitte con giaculatorie e digiuni come nel Gargano, dove il vescovo Giovanni Puccinelli il 22 settembre 1656 ricevette dall’arcangelo San Michele sul monte a lui consacrato i “sassi benedetti” che sconfissero la tremenda pestilenza.

Il santuario di S. Michele nella grotta di Monte Sant’Angelo sul Gargano (Foggia, Puglia, Italia)

I tre arcangeli, operando per il tramite della causa efficiente di Dio e della Santissima Trinità, ovvero lo Spirito Santo, sono ovviamente colmi dei 7 doni del Paraclito che ormai pochi cattolici ricordano ma sono di estrema importanza in quanto rappresentano virtù indispensabile nell’esistenza. Essi sono: Timor di Dio, Pietà, Consiglio, Fortezza, Intelligenza, Scienza e Sapienza.

Ecco perché accanto agli interventi “miracolosi” testimoniati nella storia giudaico-cristiana, che rappresenta di fatto la storia umana degli ultimi 7mila anni almeno, ci sono anche le ispirazioni divine che hanno permesso a religiosi e ferventi cristiani di raggiungere risultati eccezionali anche nel campo scientifico.

IL MIRACOLO NELL’ATTENTATO A PAPA GIOVANNI PAOLO II. Proiettile Deviato dalla Madonna di Fatima e da Suor Rita in BILOCAZIONE come San Pio

Mi limito a citare la monaca tedesca Santa Ildegarda di Bingen (canonizzata il 10 maggio 2021 da Papa Benedetto XVI), oggi più che mai rivalutata dalla naturopatia contemporanea in virtù delle sue cure con le erbe ma anche con le pietre, e il chimico e microbiologo francese Louis Pasteur, pioniere della virologia e di quella tipologia di vaccini contro la rabbia e il tetano che sono di fatto dei “salva vita” contro morbi di natura virale o batterica che non lasciano scampo.

«Vi prego di interessarvi attivamente a quegli spazi sacri chiamati laboratori. Chiedete che ve ne siano molti altri e che siano belli perché sono i templi del futuro, della vera ricchezza e del benessere. È qui che l’umanità crescerà, si rafforzerà e si migliorerà. Qui l’umanità imparerà a interpretare l’opera nella natura come progresso e armonia individuale, mentre le opere dell’uomo portano troppo spesso alla barbarie, al fanatismo e alla distruzione».

In queste parole c’è il testamento biomedico di Pasteur che invita la scienza umana a integrarsi e capire la natura interpretando i laboratori come templi sacri in una visione fortemente spirituale e cristiana.

Non a farne le fucine dei diabolici virus artificiali come è avvenuto per il SARS-Cov-2 che ha ucciso milioni di persone anche a causa delle terapie volutamente inadeguate imposte dai governi complici delle Big Pharma dei vaccini sperimentali nel più grande esperimento globale, a costo zero per le industrie farmaceutiche, sui sieri genici mRNA.

WUHAN-GATES – 75. SPIA DI BIDEN & GATES OCCULTA SARS-COV-2 DA LABORATORIO. Rapporto Intelligence USA Difende Wuhan, Ignora Dossier Senato e Ricerche Fauci-DARPA-Moderna

Non si tratta soltanto in un complotto del Nuovo Ordine Mondiale (teorizzato da George Soros in uno scritto del 1993) per imporre la dittatura sanitaria e finanziaria di un’élite avida crescita nelle sinergia tra Massoni e Movimento politico sionista.

Si tratta di un piano eugenetico transumanista di trasformazione dell’umanità con cui menti asservite a Satana, anche in evidenti simbologie come il brevetto di Bill Gates per un microchip sottopelle registrato da Microsoft con il numero 666 che è il Marchio della Bestia, vogliono modificare la genetica umana nel vano tentativo di epurarla dalla scintilla di Dio.

In pochi righe abbiamo visto come l’ispirazione spirituale divina può interagire o meno nella vita materiale umana. Faccio un altro piccolo esempio a cui tengo particolarmente.

Per molti lustri nel ‘900 il medico missionario svizzero Adrien Sechehaye guarì dalla tubercolosi polmonare (TBC) centinaia di malati con l’aiuto di una semplice radice naturale, il geranio del Sudafrica (Pelargoniuum Sidoides), oggi raccomandato anche da un luminare italiano della Pneumologia proprio per prevenire le infezioni da CoVid-19 ed integrarne le terapie.

Il Suicidio Biomedico dello Scientismo Massonico

Poi l’Illuminismo ateista/deista iniziò a rinnegare la necessità dell’aiuto dell’Onnipotente rivelato e, forte delle nuove tecnologie, predicò l’unica dottrina dello Scientismo, capace nell’immediato di dare risposte apparentemente concrete anche ai non credenti, ma incerto sulle conseguenze imprevedibili nei decenni futuri.

PAPA LEONE XIII, IL GRANDE ALFIERE CRISTIANO CHE SCOMUNICO’ LA MASSONERIA. Attualità della Visione del Pontefice a 120 anni dalla Morte

Tra tutte le scienze la Medicina è forse quella rimasta più aleatoria ed imperfetta perché basata su quell’Empirismo che nemmeno per la matematica è mai stato foriero di assolute certezze.

E’ in fondo l’implicita condanna per quella Massoneria che ha voluto imporre la negazione totale di Dio tramite l’ateismo giacobino/bolscevico/marxista/comunista o che ha voluto costruirne uno PROPRIO identificando la divinità, secondo la nuova filosofia Deista, con il Grande Architetto dell’Universo, in contrapposizione al Dio Jahvè di Abramo, Mosè Re Davide e Gesù Cristo Risorto.

PANDEMIA & GUERRA: COME LOTTARE CONTRO I COMPLOTTI NWO. Lezioni Bibliche di Re Davide, Papa Wojtyla e Marc Chagall

Ciò accadde inizialmente per futili motivi di pragmatismo politico quando i Protestanti (primi partner dei massoni) ambivano al trono di Inghilterra conteso con i Cattolici e fecero uscire allo scoperto le Logge di Antico Rito Scozzese Accettato che si fusero nella Gran Loggia di Londra nel 1717.

Il diabolico sposalizio tra i massoni britannici, quelli francesi e gli Illuminati di Baviera sostenuti dai Rothschild impresse un esoterismo demoniaco all’armata massonica che cominciò a distruggere Imperi e Regni Cattolici o Ortodossi in Francia, Italia e Russia. 

L’OLOCAUSTO ROSSO COMUNISTA COSPIRATO DA ROTHSCHILD & MASSONI. Contro i Regni Cristiani di Francia, Russia e Italia

Lo scientismo massonico proprio nel campo medico ha palesato quella fallacia che già fu del faraone travolto col suo esercito nelle acque del Mar Rosso per i prodigi divini concessi dall’Onnipotente a suo devoto servo Mosè, di Golia contro Re Davide, di Re Saul ribelle contro Dio alla stessa stregua del suo omonimo ebreo convertito sulla via di Damasco e poi diventato San Paolo.

Più di recente ci basti pensare alla ferale sciagura che si abbatté sulla Dinastia Savoia quando il Re Vittorio Emanuele II, per assecondare le ambizioni del parlamento massonico instauratosi dopo l’Unità d’Talia finanziata dagli incappucciati britannici attraverso la Spedizione dei Mille, sfidò i moniti di profetici di San Giovanni Bosco.

MASSONERIA & SAVOIA – 1. Le Profezie di San Giovanni Bosco sui Lutti del Re Vittorio Emanuele II per le Leggi Massoniche contro la Chiesa

Oppure alla brutale sconfitta patita dalla burocrazia massonica in Francia quando fece chiudere la Grotta con le acque miracolose di Massabbielle, a Lourdes, poi riaperta per la guarigione ricevuta dal figlio dell’imperatore Napoleone III grazie alla moglie fervente cattolica.

Il Bastone Prodigioso di Mosè e i Vaccini Fallaci

Ecco quindi che proprio i fallimenti dell’eugenetica umanoide – non c’è nulla di completamento umano in un essere che rinnega la sua spiritualità al pari del suo anelito divino – si palesa come la vacua idolatria verso il bastone di Asclepio che appare in realtà una trasfigurazione pagana del prodigioso bastone biblico con cui Mosè guarì il popolo Ebreo durante l’Esodo quando fu assalito da serpenti velenosi inviati dalla collera di Dio per la trasgressione delle sue leggi.

VITTORIE DELLA SIGNORA DI LOURDES CONTRO I MASSONI. La Grotta di Massabielle riaperta dall’Imperatrice Cristiana grazie alla Pastorella Bernadette

Rileggiamo la Sacra Bibbia (Numeri, 21, 6-9):

Poi gli Israeliti partirono dal monte Or, andarono verso il mar Rosso per fare il giro del paese di Edom; durante il viaggio il popolo si perse d’animo. 5 Il popolo parlò contro Dio e contro Mosè, e disse: «Perché ci avete fatti salire fuori d’Egitto per farci morire in questo deserto? Poiché qui non c’è né pane né acqua, e siamo nauseati di questo cibo tanto leggero».

Mosè e il Serpente di rame – 1584 – ca. -pittura a olio – 100 cm x 130 cm – Basilica di S. Maria Maggiore di Bergamo

Allora il SIGNORE mandò tra il popolo dei serpenti velenosi i quali mordevano la gente, e gran numero d’Israeliti morirono. Il popolo venne da Mosè e disse: «Abbiamo peccato, perché abbiamo parlato contro il SIGNORE e contro di te; prega il SIGNORE che allontani da noi questi serpenti». E Mosè pregò per il popolo. Il SIGNORE disse a Mosè: «Fòrgiati un serpente velenoso e mettilo sopra un’asta: chiunque sarà morso, se lo guarderà, resterà in vita». Mosè allora fece un serpente di bronzo e lo mise sopra un’asta; e avveniva che, quando un serpente mordeva qualcuno, se questi guardava il serpente di bronzo, restava in vita.

Il fallimento dei sieri genici mRNa antiCovid può essere ben sintetizzato nell’assurda vicenda di un medico australiano che dopo aver sviluppato una gravissima forma di turbo-cancro al cervello successivamente alla vaccinazione, come purtroppo sta capitando a troppe persone con esiti rapidamente fatali come confermato anche da 4 ricerche internazionali, è lieto di far ricorso a un altro vaccino mRna sperimentale contro il cancro invece di interrogarsi su suoi eventuali errori.

PRIMATO MONDIALE TRANSUMANISTA: Primo a Vaccinarsi contro il Cancro per Curare TURBO-CANCRO da Sieri Genici mRNA Covid

Si tratta del trionfo di un transumanesimo IDEOLOGICO prima ancora che pragmatico. E’ l’idolatria di una scienza umana che risulta imperfetta quando non è incarnazione di uno dei 7 doni virtuosi dello Spirito Santo.

I grandi Guaritori Sant’Antonio e San Benedetto

Sarebbe innumerevole, invece, l’elenco delle guarigioni avvenute per intercessione dei santi. Esse infatti rappresentano una condizione necessaria per la canonizzazione di un servo di Dio (titolo che può essere concesso anche agli uomini e religiosi misericordiosi) sia per la beatificazione che per la canonizzazione. Ovviamente è fatta eccezione per i martiri di sangue, come le suore polacche sterminate dall’Armata Rossa russa accecata dall’ateismo marxista durante la Seconda Guerra mondiale.

Basta rammentare la preghiera in onore di Sant’Antonio da Padova composta da fra Giuliano da Spira. ed entrata a far parte dell’Officium rhythmicum s. Antonii, che risale al 1233, due anni dopo la morte del Santo.

Se cerchi i miracoli,
ecco messi in fuga la morte, l’errore, le calamità e il demonio;
ecco gli ammalati divenir sani.

Il mare si calma, le catene si spezzano;
i giovani e i vecchi chiedono e ritrovano la sanità e le cose perdute.
S’allontanano i pericoli, scompaiono le necessità:
lo attesti chi ha sperimentato la protezione del Santo di Padova.
Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli.
Amen.

Sant’Antonio da Padova – El Greco – 1580 – olio su tela – 104×79 cm – Museo del Prado, Madrid

Provate a chiedere ai Padovani, come recita l’importazione stessa, e vi confermeranno l’efficacia della giaculatoria soprattutto se recitata, come un esorcismo, nella sua formula originale in latino.

Si quæris miracula
mors, error, calamitas,
dæmon, lepra fugiunt,
ægri surgunt sani.

Cedunt mare, vincula,
membra, resque perditas
petunt, et accipiunt
juvenes, et cani.

Pereunt pericula,
cessat et necessitas;
narrent hi, qui sentiunt,
dicant Paduani.

Cedunt mare, vincula,
membra, resque perditas
petunt, et accipiunt
juvenes, et cani.

Glória Patri et Filio et Spíritui Sancto.
Sicut erat in princípio,
et nunc et semper
et in sæcula sæcolorum.

Cedunt mare, vincula,
membra, resque perditas
petunt, et accipiunt
juvenes, et cani.

La mia particolare devozione a San Benedetto da Norcia mi impone di rammentare la benefica protezione del suo simbolo.

La Medaglia di San Benedetto ha origini antichissime. Papa Benedetto XIV ne ideò il disegno e col “Breve” del 1742 approvò la medaglia concedendo delle indulgenze a coloro che la portano con fede. Sul diritto della medaglia, san Benedetto tiene nella mano destra una croce elevata verso il cielo e nella sinistra il libro aperto della santa Regola.

Crocifisso con Croce di San Bendetto

Sull’altare è posto un calice dal quale esce una serpe per ricordare un episodio accaduto a Benedetto: il santo, con un segno di croce, avrebbe frantumato la coppa contenente il vino avvelenato datogli da monaci attentatori. Sullo stesso lato del libro aperto è raffigurato un corvo: quest’uccello sottrasse al santo un pane avvelenato prima che se ne nutrisse.

Le Guarigioni Evangeliche Operate dagli Apostoli

Per quale prodigio il Santo Patrono d’Europa, la cui Basilica di Norcia crollò quasi integralmente nel terremoto del 30 ottobre 2016 tanto da indurre alcuni mistici cattolici a mettere in correlazione quel disastro con l’approvazione delle unioni gay in Italia, fu protetto dall’avvelenamento?

Lo spiega il Vangelo di San Marco quando narra l’apparizione di Gesù Cristo Risorto agli apostoli:

Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi guariranno» (Mc, 16, 15-18)

EUCARISTIA E PENTECOSTE: DONI SOPRANNATURALI DELL’ULTIMA CENA. Le Rivelazioni dei Vangeli degli Apostoli Giovanni e Matteo

Si tratta però del secondo mandato che ricevettero gli apostoli e discepoli in quanto già erano stati inviati ad operare nel nome di Gesù quando lui era ancora in vita:

Chiamati a sé i dodici discepoli, diede loro il potere di scacciare gli spiriti immondi e di guarire ogni sorta di malattie e d’infermità” (Vangelo di San Matteo 10,1)

E poi ancora:

Andate: ecco io vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né bisaccia, né sandali e non salutate nessuno lungo la strada. In qualunque casa entriate, prima dite: Pace a questa casa. Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. (Vangelo di San Luca, 10, 3-6)

Al ritorno della loro missione i 72 discepoli celebrarono dinnanzi al Signore le loro stesse gesta:

I settantadue tornarono pieni di gioia dicendo: «Signore, anche i demòni si sottomettono a noi nel tuo nome». Egli disse: «Io vedevo satana cadere dal cielo come la folgore. Ecco, io vi ho dato il potere di camminare sopra i serpenti e gli scorpioni e sopra ogni potenza del nemico; nulla vi potrà danneggiare. Non rallegratevi però perché i demòni si sottomettono a voi; rallegratevi piuttosto che i vostri nomi sono scritti nei cieli». (Lc. 10, 17-20)

SAN PIO: «SACERDOTE SANTO E VITTIMA PERFETTA PER GESU’». Carità e Doni Soppranaturali del Padre Cappuccino con le Stimmate

Infine dopo la Resurrezione Gesù nuovamente ripete il mandato agli apostoli smarriti dopo la sua morte in Croce come narra il testimone oculare San Giovanni Apostolo ed Evangelista come Matteo:

Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi». Dopo aver detto questo, alitò su di loro e disse: «Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi» (Gv. 20, 22-23)

In questa fare la missione di guaritori diventato tutt’uno con quella di perdonare i peccatori perché, secondo il messaggio soteriologico di Cristo, il peccato è la condizione entro cui si annida il maligno con tutti i suoi mali.

IL MISTERO DELLA DIVINA MISERICORDIA. Miracolo d’Amore nella Sofferenza di Gesù con Santa Faustina e San Giovanni Paolo II

Cosa ben differente sono le sofferenze di grandi santi forieri di miracoli come San Pio da Pietrelcina, Santa Faustina Kovalska o Santa Bernadette di Lourdes. In loro la sofferenza è in parte un’afflizione scagliata dal demonio per annebbiare le loro anime e in parte è catarsi di purificazione e sacrificio permessa dall’Onnipotente per consentire loro di offrire il proprio dolore per la futura salvezza delle anime.

Su tutto ciò aleggia la potenza dello Spirito Santo disceso sulla Santissima Vergine Maria (che pure ne era già stata colma per il concepimento di Gesù) e sugli Apostoli. Ecco perché soltanto il Santissimo Paraclito può sconfiggere i demoni della pandemia come abbiamo scritto in una precedente riflesisone evangelica.

SOLO LO SPIRITO SANTO PUO’ VINCERE I DEMONI DELLA PANDEMIA. Con Esorcismi e Guarigioni Taumaturgiche di Apostoli e Santi

I Cristiani dubbiosi su questi argomenti cerchino di esserlo meno del compianto biologo Luc Montagnier, il primo a denunciare con una ricerca insieme a Jean-Claude Perez l’origine artificiale del SARS-Cov-2, che pur essendosi sempre dichiarato agnostico credeva profondamente ai Miracoli di Lourdes.

Sia lode a Dio, a Gesù Cristo, alla Madre Celeste e ai tre arcangeli San Michele, San Raffaele e San Gabriele nel giorno della loro festa.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Fabio Carisio su Twitter
Gospa News su Telegram


FONTI PRINCIPALI

GOSPA NEWS – RELIGIONE CRISTIANA

GOSPA NEWS – NWO, MASSONERIA & COSPIRAZIONI

GOSPA NEWS – CRISTIANI PERSEGUITATI

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

QUANDO MONTAGNIER RICONOBBE I MIRACOLI DI LOURDES. “Molti Scienziati Rifiutano ciò che non Capiscono”

WUHAN-GATES – 71. “Verità & Censure sul SARS-Cov-2 da Laboratorio Scoperto con Montagnier”. Intervista Esclusiva allo Scienziato Perez, Fraterno Amico del Nobel

GREEN PASS UE, MICROCHIP SOTTOPELLE E MARCHIO DELLA BESTIA 666 DI GATES. Il Piano Transumanista di Klaus Schwab (Great Reset) e NWO contro il Cristianesimo

Clamoroso! “IDROSSICLORICHINA POTEVA EVITARE MEZZO MILIONE DI MORTI COVID”. Studio dalla Michigan State University

TURBO-CANCRO DOPO VACCINI mRNA COVID. Tre Studi Internazionali sul Rischio di Linfomi come Gravissime Reazioni Avverse

PATOLOGIE DA VACCINI COVID KILLER IN UN SOLO NOME: SPIKE-PATIA! Tremendo e Colossale Studio sui Gravi Danni da Sieri Genici mRNA

GARIBALDI E I MILLE. Mercenari dei Massoni Britannici e complici della Mafia armati contro la Chiesa Cattolica

(Visited 1.279 times, 11 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Un pensiero su “SAN MICHELE E GLI ARCANGELI PROTETTORI DA EPIDEMIE E GRAVI MALI. Scudi Cristiani contro la Scienza Massonica dei Virus Diabolici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *