siteId=76639&formatId=24">

LO SFREGIO DI ZELENSKY ALLA TREGUA DI NATALE. Il NeoNazista Pagato da Biden rifiuta il Gesto di Pace di Putin e Kirill

LO SFREGIO DI ZELENSKY ALLA TREGUA DI NATALE. Il NeoNazista Pagato da Biden rifiuta il Gesto di Pace di Putin e Kirill

9.496 Views

Nell’immagine di copertina due foto di repertorio: un abbraccio tra il Patriarca della Chiesa Ortodossa Russa Kirill e il presidente russo Vladimir Putin e un giovane presidente Volodymyr Zelensky mentre passa in rassegna le armi fornite dagli USA il 23 ottobre 2019 (foto New York Times)

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

ENGLISH VERSION

Se sei nato Sionista, ovvero Ebreo Askenazita che conosce ben poco se non nulla dei profondi valori misericordiosi della religione di Abramo, Re Davide e dei veri Israeliti, diventa difficile comprendere il senso del Natale Cristiano, che sia Cattolico o Ortodosso. Nei confronti del quale anche i veri  devoti a Jahwè di discendenza Semitica nutrono un misterioso rispetto…

Ecco perché Volodymyr Zelensky deve far paura all’Ucraina e a tutti gli Ucraini prima che al resto del mondo.

Il suo rifiuto di una tregua per il Natale Ortodosso Russo e Ucraino (7 gennaio), chiesta dal Patriarca di Mosca Kirill nel silenzio dei suoi omologhi di Kiev (la Chiesa autocefale riconosciuta da Costantinopoli e quella devota al Patriarcato russo perseguitata per farla cedere) e concessa per 36 ore dal presidente russo Vladimir Putin deve indurre le anime buone e coscienti a riflettere…

L’UCRAINA VUOLE BANDIRE LA CHIESA ORTODOSSA RUSSA. Raid degli 007 SBU al Monastero di Kiev. Dopo la Legge di Discriminazione Linguistica

Prima di tutto perché non palesa sentimenti di un essere umano ma semplice ferocia da sicario, lautamente finanziato dagli USA ben prima dell’inizio dell’operazione militare russa avviata per interrompere il genocidio del Donbass perpetrato dai neonazisti conclamati del Battaglione Azov addestrati dalla CIA e dai jihadisti del Battaglione Sheikh Mansur allevati dall’ISIS con il benestare di Peter Poroshenko. Un presidente ucraino troppo moderato e rispettoso della nazione di Kiev per innescare le provocazioni necessarie a una guerra con Mosca….

L’unico bersaglio militare di Zelensky non è una guerra impossibile da vincere. Se mai il presidente Putin dovesse imitare quello che fece impunemente il presidente americano Herbert Hoover col Giappone e dovesse lanciare una piccola o grande atomica sull’Ucraina non ci potrebbero essere reazioni mondiali energiche e/o rilevanti.

UCRAINA, DOSSIER VIGANO’ – 2: “ZELENSKY tra World Economic Forum, NWO & NeoNazisti Addestrati dalla CIA”

In quanto Washington, Londra, Berlino e Bruxelles sanno benissimo di essere alla portata di gittata del nuovo missile balistico intercontinentale Sarmat capace di portare oltre 10 testate nucleari in grado di colpire bersagli differenti a centinaia di chilometri (per capirci un solo missile può devastare Berlino, Bruxelles e Parigi insieme).

Fino a ora Putin, proprio perché ex ufficiale del KGB ed esperto di tattiche militari, non ha mai lanciato un vero attacco devastante, come le potenzialità di fuoco del Cremlino consentirebbero, per il semplice motivo che lui non vuole conquistare l’Ucraina come sostengono fallacemente anche anziani sacerdoti italiani che si dicono fedeli alla Regina della Pace (Kraljica Mira a Medjugorie).

STRATEGIA DEL TERRORE GLOBALE DA 007 NATO & “14 EYES”. Pandemia da Laboratorio, Crisi Gas, Attentati di Kiev per la III Guerra Mondiale

Ha innalzato sempre più la potenza di fuoco in rappresaglia di azioni terroristiche ucraine. Prima l’esercito russo prendeva di mira solo le postazioni militari ma dopo l’attentato al ponte di Kerk e il brutale assassinio della figlia di Alexander Dugin la densità degli attacchi di Mosca si è accentuata in modo notevole.

Il nuovo Zar di Mosca, proprio perché realmente ossequioso ai valori cristiani ma sentendosi legittimato dalle centinaia di guerre sante fatte dai pontefici nella storia a volte fondamentali per la sopravvivenza del Cristianesimo, ha come dichiarati obiettivi strategici quello della demilitarizzazione e de-nazificazione del regime di Kiev che è stato costruito dalla Central Intelligence Agency americana in decenni di sostegno delle SS Galiziane e agli estremisti di destra di Stefan Bandera e, più di recente, dal Golpe dei paesi NATO del 2014.

ZELENSKY RECLUTA TERRORISTI ISIS COME GUERRIGLIERI IN UCRAINA. Tagliagole dello Stato Islamico al fianco dei NeoNazisti

Pur avendo una parvenza democratica il governo dittatoriale di Zelensky, capace di far uccidere un negoziatore di pace per strada senza nemmeno negare l’evidenza, è unicamente proiettato verso gli obiettivi di assolvere il mandato di guerra datogli dal presidente americano Joseph Biden, già coordinatore di ogni armamento a Kiev quando era il vice di Barack Obama.

Essi sono quelli di devastare il suo stesso paese per favorire il business di ricostruzione dell’Unione Europea (e della ‘Ndrangheta italiana che già agisce in molte nazioni di essa) e infine di realizzare il più sporco, subdolo e diabolico degli obiettivi.

E’ quello di far ammazzare nella guerra contro la Russia il maggior numero possibile di Ucraini per dimostrare ai media compiacenti pagati da George Soros, finanziatore dei golpe a Kiev, e Bill Gates, megadonor di Obama-Biden ma anche burattinaio del segretario generale NATO Jens Stoltenberg, di dipingere al mondo Putin come il nuovo Hitler. 

RUSSIA: ULTIMO VERO BALUARDO DEL CRISTIANESIMO. Propaganda LGBT vietata da Mosca per Proteggere i Minori da Gender e Pedofilia

Sebbene il neonazismo abiti a Kiev e nel cuore di un criminale come Zelensky che fa finta di non avere le minime cognizioni di trattative militari.

Pretende dalla Russia, provocata con un massacro tra i filo-russi del Donbass fino al 20 febbraio 2022 con 60 bombardamenti prima delle dichiarazioni di Putin sulla protezione delle Repubbliche separatiste nonostante centinaia di incontri per ribadire gli Accordi di Minsk, la restituzione delle regioni che Putin ha deciso di proteggere dal sistematico genocidio.

In cui è stato ammazzato con un tiro al bersaglio a colpi di granate persino il reporter italiano Andrea Rocchelli, di cui nessuno si ricorda per non ricordare l’assoluzione (per cavilli giuridici) dell’unico paramilitare ucraino condannato in primo grado per omicidio volontario.

Zelensky ora pretende di imporre nel giorno del Natale Ortodosso una tregua SOLO a condizione del ritiro di tutte le truppe russe.

GUERRIGLIERI DI SATANA IN UCRAINA AL SERVIZIO DI ZELENSKY, CIA E NATO. NeoNazista USA Ammette Crimini Disumani del Battaglione Azov

 

Riferisce la neutrale TV svizzera RSI: «Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha scartato l’idea di una tregua momentanea con la Russia, asserendo che non farebbe altro che peggiorare le cose. Secondo il capo di Stato, Mosca approfitterebbe di un cessate il fuoco per rinforzarsi sul piano militare».

Lo ha dichiarato in un messaggio registrato, diffuso ieri sera – venerdì – durante il forum interazione per la sicurezza a Halifax, in Canada.

“Una vera pace duratura e onesta non può che essere il risultato del completo smantellamento dell’aggressione russa”, riferendosi al ripristino dei confini del 1991, ovvero alla sovranità ucraina su quei territori finiti in mano ai russi.

1914: TREGUA DI NATALE AL FRONTE. Quando le Armate erano Fatte di Uomini

Poche ore prima il presidente Putin aveva ordinato all’esercito russo di imporre la cessazione delle ostilità in Ucraina per 36 ore, secondo quanto riferito da Russia Today.

Ciò è avvenuto dopo che il primate della Chiesa ortodossa russa, il patriarca Kirill, aveva invitato entrambe le parti in conflitto a cessare le ostilità prima e durante le festività natalizie ortodosse.

Anche l’amministrazione Biden lo ha definito uno “stratagemma cinico” per consentire alle forze russe di riorganizzarsi. Lo stesso presidente americano ha affermato che la proposta di cessate il fuoco non è “seria” – come The Hill cita delle parole del presidente.

Il presidente ha detto di essere “riluttante a rispondere a qualsiasi cosa dica Putin”.

LA GUERRA MONDIALE DI ZELENSKY E L’APOCALISSE PROFETIZZATA DAL PATRIARCA DI MOSCA

Secondo il Cremlino, la tregua durerà da mezzogiorno ora locale di venerdì 6 gennaio fino alla mezzanotte di sabato 7 gennaio.

“A giudicare dal fatto che molti cittadini che praticano la religione ortodossa vivono nell’area di guerra, chiediamo alla parte ucraina di proclamare la cessazione delle ostilità e di dare loro l’opportunità di assistere alle funzioni la vigilia di Natale e il giorno di Natale”, si legge in una dichiarazione del Cremlino.

“La dichiarazione della Chiesa ortodossa russa sulla” tregua di Natale “è una trappola cinica e un elemento di propaganda”. Lo afferma su twitter Mikhailo Podolyak, consigliere del capo dell’Ufficio del presidente ucraino, dopo la proposta del capo della Chiesa ortodossa russa. Secondo Podolyak, la Chiesa ortodossa russa “non è un’autorità per l’ortodossia globale e agisce solo come propagandista di guerra”.

USA: SCHEGGE DI APOCALISSE PER COLPA DELL’ANTICRISTO BIDEN. Tremenda Bufera di Natale Uccide 60 Americani dopo i “Doni” Malefici per la Guerra Ucraina

Per il consigliere di Zelensky, la Chiesa ortodossa russa ha chiesto il genocidio degli ucraini, ha incoraggiato i massacri e ha insistito per una militarizzazione ancora maggiore della Russia.

Parla proprio come Hitler quando parlava degli Ebrei… 

Proprio come farebbe un sicario pagato da uno degli AntiCristo contemporanei come Biden!

Ovviamente sia Zelensky che Biden non tengono in minima considerazione la profezia di Medjugorie sul fatto che sarà la Russia a glorificare Dio contro l’Occidente sempre più neo-pagano oltreché neo-nazista e neo-satanista.

Fabio Giuseppe Carlo Carisio
© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – DOSSIER UCRAINA

“DIO SARA’ GLORIFICATO DAI RUSSI”. Profezia di Medjugorie contro l’Occidente del Progresso senza il Creatore

LA REGINA DELLA PACE NON APPOGGIA LA GUERRA DEL BLASFEMO OCCIDENTE. Ma il Direttore di Radio Maria Tifa per le Armi NATO all’Ucraina

GLI OLOCAUSTI IMPUNITI DEI ROCKEFELLER: Bombe Atomiche, Aborti, Pandemia da SARS-2 Artificiale e Strage da Vaccini di Gates

Grazie alla NATO riparte la Guerra in Ucraina! Dopo le Esplosioni le Repubbliche del Donbass ordinano l’Evacuazione

STOLTENBERG: BURATTINO NATO DI GATES-NWO IN PANDEMIA E GUERRA UCRAINA. Vaccini GAVI & Affari NORGES BANK su Bombe RHM nello Yemen

GOLPE NATO IN UCRAINA: LA GENESI – 2. Obama, Soros, 007 MI6 & Kyiv Security Forum

LOBBY SIONISTE – 1. Fink (BlackRock) & Singer (Elliott) con Soros & Gates nelle Big Pharma antiCovid (Gilead e GSK)

PANDEMIA & GUERRA: COME LOTTARE CONTRO I COMPLOTTI NWO. Lezioni Bibliche di Re Davide, Papa Wojtyla e Marc Chagall

UkraineGate: reporter islamico finanziato da Soros e Usa nel golpe 2014 ora ai vertici dell’industria di armi

“DOCUMENTI TOP-SECRET SU ATTACCO DI KIEV AL DONBASS PRIMA DELL’INVASIONE”. La Russia svela i Motivi dell’Intervento in Ucraina

UKRAINEGATE: SCOTTANTE “MEMO” ACCUSA BIDEN E KERRY, già vice e segretario di Obama. Kiev riavvia l’inchiesta

(Visited 409 times, 9 visits today)

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

3 pensieri su “LO SFREGIO DI ZELENSKY ALLA TREGUA DI NATALE. Il NeoNazista Pagato da Biden rifiuta il Gesto di Pace di Putin e Kirill

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *